Coronavirus: il Tar Campania dà ragione a De Luca, “No allo sport”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Anche i giudici del Tar confermano le ordinanze adottate di recente dal governatore De Luca, in materia di salute pubblica. E lo hanno fatto respingendo una istanza di un privato cittadino che ne aveva chiesto la sospensione.

In sintesi, niente attività sportive agonistiche in strutture private o parchi pubblici, con un provvedimento del tribunale amministrativo d’urgenza (che rimanda al 21 aprile la discussione nel merito).

Il Tar Campania – si legge in una nota – con il decreto cautelare monocratico depositato oggi, ha infatti respinto l’istanza cautelare di sospensione dell’ordinanza del Presidente della Regione (del 13 marzo) e del Chiarimento (del 14 marzo) che non consentono, tra l’altro, l’attività sportiva all’aperto ritenendola non compatibile con esigenze sanitarie, perché visto «il rischio di contagio, ormai gravissimo sull’intero territorio regionale» ed il fatto che i «dati che pervengono all’Unità di crisi istituita con Decreto del Presidente della Giunta regionale della Campania, n. 45 del 6.3.2020 … dimostrano che, nonostante le misure in precedenza adottate, i numeri di contagio sono in continua e forte crescita nella regione» va data «prevalenza alle misure approntate per la tutela della salute pubblica» e fissa la trattazione collegiale per  «la camera di consiglio del 21 aprile 2020».

Fonte: IlMattino.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. uno di questi sei proprio tu, la discussione è rimandata, a cuccia tu altrimenti ti accorciano il guinzaglio che già hai, felice di stare chiuso in casa pure per mesi. Ma la tenete una vita? secondo voi se dovessero decidere che è emergenza fino a luglio dovremmo stare in carcere tutti fino a luglio senza neppure contestare? che tenete in testa?? che vita fate? divano e partita fissi? baaah

  2. intanto c’è una sentenza del Tar Campania che dice proprio l’opposto, accoglie seppur con alcune riserve il ricorso di un cittadino multato mentre andava a lavoro, leggetevela, è la “N. 00433/2020” del 20 marzo 2020

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.