Aiuti a famiglie indigenti. Ecco i soldi a disposizione dei Comuni salernitani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
L’emergenza sanitaria scatenata dal Coronavirus, con il conseguente stop dell’Italia intera, ha già fatto sentire la prima mazzata economica e sociale. E’ a rischio la tenuta sociale del Paese: ci sono famiglie, già in difficoltà da una crisi endemica, che non riescono a soddisfare il bisogno primario: quello del cibo. Nuclei familiari che non riescono più a fare la spesa. È a loro, prima di tutto, che sono indirizzate le misure «contro l’emergenza alimentare» previste dal nuovo decreto Conte, firmato e annunciato ieri dal premier in una conferenza stampa. La Protezione Civile ha già ripartito i 400 milioni.  (LEGGI LA GAZZETTA UFFICIALE da pagina 90 l’elenco dei Comuni salernitani). Ecco quanto andranno ai Comuni della Campania.

L’ultimo dato nella tabella è la cifra spettante al Comune (la prima è calcolata sulla base dei residenti, la seconda sulla base dello scostamento tra il reddito dei residenti e quello nazionale).

Anteprima 24 scrive che ai comuni con popolazione sino a 5 mila abitanti è riconosciuto un contributo non inferiore a 20 mila euro;

ai comuni con popolazione da 5 mila a 30 mila abitanti un contributo di 50 mila euro;

ai comuni con popolazione da 30 mila abitanti a 69 mila abitanti un contributo di 80 mila euro;

ai Comuni capoluogo di provincia e di regione un contributo di 150 mila euro.

Ciascun comune può acquisire buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali selezionati. I Sindaci dei comuni individuano la platea dei beneficiari del contributo, tra i nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico. Il riparto per nucleo familiare del buono spesa è assegnato una tantum pari a 300 euro e il Comune provvede con ordinanza sindacale ad individuare i soggetti beneficiari. L’elenco dei fondi ripartiti Comune per Comune, è presente nella foto in aggetto all’articolo.

Nello specifico nella Valle del Sele, Tanagro e Alburni, il riparto dei fondi è così stabilito secondo i dati dell’Anci Campania:

Auletta 21.746,46;

Buccino 42.633,28;

Campagna 166.453,75;

Colliano 33.496,31;

Contursi Terme 27.119,14;

Palomonte 36.101,30;

Laviano 13.641,45;

Oliveto Citra 32.644,20;

Romagnano al Monte 3.418, 63;

Ricigliano 10.310,05;

San Gregorio Magno 39.496,60;

Valva 14.985,83;

Sicignano degli Alburni 31.285,20.

I dati, così come le card social, sono elaborati su fonti ANCI Campania e pubblicati sul canale social “Covid19-Focus SALERNO”.

A pagina 90 della Gazzetta Ufficiale l’elenco dei Comuni salernitani

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. 784 mila euro, siamo 170 mila = 4,60 euro a testa. se consideriamo solo gli indigenti, facciamo 30 mila = 26 euro; il tutto per 1 mese!!

  2. Non mi è chiaro fatti due conti il comune dichiara che su 56.000 nuclei familiari solo 2500 sono indigenti?

  3. Andranno tutti come al solito ai dipendenti di…. Salerno pulita e Salerno mobilità!

  4. Quali saranno i criteri, chi li deciderà, come saranno erogati e chi sarà adibito a tutto a chi dovrà dare conto dell’operato? Penso che sia questo ciò che dobbiamo domandare e non la solita demagogia ” mo vir e brogli, e sold e Dann a chill delle loro società ecc…” Bisogna che gli organi della guardia di finanza vigilano e facciano sentire il fiato sul collo a chi deciderà dove andranno i sussidi, altrimenti bisognerà fare un po’ di spazio nelle patrie galere.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.