La folle corsa senza ruote dell’uomo che ha poi ‘sfidato’ i Carabinieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Un italiano della provincia è stato visto a bordo di un’auto procedere a forte velocità su Via delle Calabrie. L’auto, priva dei pneumatici, produceva scintille pericolose per sè e per gli altri. Una prima autovettura del nuceo radiombile dei carabinieri di Salerno ha tentato di intimare l’alt, ma il conducente non si è fermato ed ha quasi investito il militare.

L’auto è stata rintracciata su Via San Leonardo, in fiamme, con il guidatore a terra. I carabinieri gli hanno ordinato di allontanarsi, visto il rischio di esplosione, e per tutta risposta sono stati aggrediti con violenza.

Il soggetto è stato immobilizzato con grande fatica, non prima di aver cagionato forti contusioni a due militari. È ricoverato in psichiatria

ASSOCIAZIONE SINDACALE CARABINIERI: LA NOTA

L’ Associazione Sindacale Carabinieri UNARMA della Provincia di Salerno, per i fatti occorsi in data 28.03.2020 in seguito all’intervento effettuato in Salerno, dove militari della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Salerno , sono intervenuti dopo che un uomo alla guida del proprio veicolo aveva forzato un posto di blocco ed essersi schiantato durante la fuga, i colleghi riuscivano ad arrestare lo stesso, che in evidente stato di agitazione, opponeva resistenza e tentava di raggiungere l’auto ormai in fiamme.

Va data giusta rilevanza , allo sforzo degli uomini dell’ARMA, che soprattutto in questo momento di difficile situazione mondiale , non si risparmiano facendosi trovare sempre pronti all’intervento mettendo a repentaglio, quotidianamente la propria incolumità.
L’ITALIA intera è fiera dell’alto senso del dovere degli uomini dell’Arma dei Carabinieri.

Il segretario generale Provinciale di Salerno
Dott. Maurizio FIORILLO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. ma non gli hanno dato troppe mazzate visto che una volta caduto a terra e ricevuto un paio di calci potevano fermarsi??

  2. Vergognatevi..non credo siamo questi i modi di immobilizzare un uomo.. per giunta a terra , disarmato, malato.. se puoi vi insegnano quando fare i corsi a massacrare con calci e manganellate una persona a terra in 5 persone , allora ditelo.. lo avete fatto anche con Cucchi… infangando e disonorando il nome dell’arma…credo non finisca qui..

  3. Picchiarlo 6 persone ma dai come sempre abuso di potere,bastava ammanettarlo vergognatevi

  4. ma ti rendi conto di quello che dici??? secondo te una persona del genere malata che urla, sbraita, forza un posto di blocco causa un’incidente mortale (e menomale che ci sta il virus e la gente sta a casa perchè poteva ammazzare qualcuno lo sai ??? ) devi trattarlo con i guanti bianchi? MA HANNO FATTO BENISSIMO in un’altro paese se forzavi un posto di blocco ti sparavano addosso.

  5. Davvero hanno fatto benissimo? La risposta deve essere commisurata all’offesa. Era un folle si ma in evidente stato di agitazione. In 6 contro 1 non mi pare giusto, anche perché ormai era già a terra. Ti par giusto che arrivata la seconda volante anche loro abbiano partecipato alla mattanza con uomo già a terra? Pensa solo se al posto di quel matto ci fosse stato un tuo conoscente, un tuo parente, tuo figlio. Come l’avresti presa?

    Spero che ci sia almeno un indagine.

  6. Bisognava ammanettarlo ed arrestarlo…. il pestaggio è stata una scena che non fa onore alla gloriosa arma dei carabinieri

  7. X x puffo…ma hsi bisto il video..? Sembravano teppisti allo stadio. Era malato psichico non camorrista. Dovrebbeto essere uomi i addestrati non picchiatori. All’inizio lo capisco si possa avere una reazione ma poi sono professionisti. Comunque complimenti a rai 3 che ha avuto più coraggio delle tv private. Poi vedrà il magustrato

  8. Vedo che ci sono tanti PROFESSORONI volevo vedere loro alle prese con questa bestia non certo per causa sua. Se a qualcuno capita una cosa del genere vediamo se avete le P…E di risolverla da soli senza chiamare le forze dell’ordine. Tutti bravi dovevano ammanettarlo ma per fare questo ci vogliono anche le condizioni non è stato semplice e se non ci sono bisogna trovarle.

  9. Un altra lezione di legalità e buone maniere da cui prendere esempio !!!😂😂😂😂😂

  10. Xquanti cervelloni: 😂😂 dai,bastava bloccarlo ,erano 6 .potevano anche dargli due schiaffi ma è stata esagerata la rissa ….ragioniamo umanamente mettendoci in entrambe le parti .

  11. Forti con i deboli , deboli con i forti. Il signore è un malato psichiatrico e va curato non ammazzato di botte. Perché non fanno così con i camorristi? Forse perché non gli conviene. Questo è proprio in paese di merda. Io mi sono sempre vergognato di esser Italiano .

  12. hanno fatto bene, senza se e senza ma, per essere bounisti del catenazzo tutti ci mettono i piedi in testa e bastaaaaaaaaaaa, hanno fatto beneeeeeeeeeeeeeeee, bravi ai carabinieri

  13. 1 che sia incapace di intendere e volere è tutto da dimostrare.
    2 che abbia messo a repentaglio l’incolumità pubblica è evidente
    3 che abbia agito per primo aggredendo i pubblici ufficiali che volevano evitare che andasse vicino al veicolo in fiamme è documentato dal video.
    4 come immobilizzarlo -nelle condizioni attuali- non è una cosa semplice, evitando magari di essere contagiati. nell’arma ultimamente diversi lutti per coronavirus.

  14. Siete stati bravissimi .. onore a voi e grazie per quello che fate a tutti gli uomini e donne delle forze armate !

  15. ah….molto commenti mi fanno più schifo del video, anzi, il video è il meno peggio!
    Ovviamente voi giornalai di Salerno vi siete limitati a dire che quello era pazzo e stava scappando, nessuno ha detto che i Carabinieri non hanno alcun diritto di prendere a calci in testa una persona….
    tra l’altro in sei………….POVERACCI! CHE SCHIFO!

  16. Mi dispiace, umanamente e tanto, per il disagio di questo signore che è tutto esaurito.

  17. È L’arma dei carabinieri sono stati bravi i ragazzi del NORM del comando provinciale di Salerno bravi e complimenti con tutta l’anima bravi non dovete avere pietà per nessuno perché nessuno ha pietà di voi bravi bravi bravi

  18. Qualcuno ha ricordato il caso Cucchi.
    Fermo restando che i carabinieri in quel caso hanno sbagliato e sono stati condannati giustamente, c’è da precisare che il poveretto che è stato ingiustamente picchiato tanto da causargli la morte era un drogato ed uno spacciatore venditore di morte, non un martire eroe.

  19. Sto con i carabinieri, dopo tutto il casino che ha combinato il tizio, la fuga, la resistenza, hanno agito con durezza ma bene.

    Se non è pazzo abbastanza da stare rinchiuso allora non merita neppure trattamenti con i guanti bianchi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.