Consiglio Direttivo, ipotesi e speranze per la ripresa del campionato di B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Consiglio Direttivo della Lega B si è riunito nuovamente ieri in videoconferenza. Alla presenza, tra gli altri, del co-patron Marco Mezzaroma si è tornato a discutere di come si possa cercare di rimettere in moto il carrozzone del campionato cadetto, scongiurando l’ipotesi di una fine prematura della stagione 2019/20. I dati leggermente più confortanti rispetto ai giorni scorsi riguardo al numero di contagi hanno alimentato la speranza che a maggio si possa davvero ritornare a giocare.

Ipotesi chiaramente caldeggiata dalla stragrande maggioranza dei club, preoccupati di poter perdere in particolare gli introiti derivanti dai diritti tv (oltre agli incassi del botteghino) ma da seguire con estrema prudenza. Prima di tutto, infatti, bisognerà pensare a salvaguardare la salute di calciatori, tecnici, dirigenti, arbitri e di tutti i soggetti direttamente coinvolti nella vita di un club professionistico.

In attesa di indicazioni da parte del governo (probabile l’estensione del divieto di allenamenti per tutto il mese di aprile) e poi della commissione medico-scientifica della Lega B, nella conference call di ieri i presidenti sono tornati a parlare per trovare una soluzione e concludere il torneo senza arrivare ad agosto.

Un obiettivo (chissà quanto raggiungibile) potrebbe essere quello di riprendere a fine maggio, dopo tre settimane dedicate alla preparazione, per poi chiudere tutto entro fine luglio, giocando ogni tre giorni (di sera e sempre a porte chiuse). Per prolungare la stagione 2019/20 oltre il 30 di giugno ci vorrebbe una deroga per i calciatori in prestito e per quelli a scadenza, mentre il termine dei campionati dilatato a fine luglio obbligherebbe Fifa e Uefa a rivedere anche la finestra del calciomercato (che potrebbe rimanere aperto da agosto a gennaio).

Tra le alternative percorribili ci sarebbe sempre la proposta del presidente del Frosinone, Stirpe, di spalmare il torneo in corso su due stagioni. In pochi sono sulla sua stessa lunghezza d’onda. Per il numero uno del Benevento, Vigorito, ad esempio se ci fossero i presupposti si potrebbero utilizzare anche i mesi estivi per completare l’attuale stagione (come sostenuto dal presidente della Lega B, Balata) e poi, una volta terminati i campionati e ottenuti i verdetti, si potrebbe varare con calma la seguente.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.