Mons. Bellandi: “Decisione dolorosa ma proroga chiusura chiese fino al 14 aprile”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Dopo ponderata riflessione ritengo di dover prendere la sofferta decisione di chiudere l’accesso alle chiese della nostra diocesi anche se siamo nella settimana santa che ci porta alla Pasqua. Ciò per evitare qualsiasi ulteriore possibilità di contagio, in quanto sarebbe impossibile la sanificazione continua e permanente degli ambienti, e anche per dare un segnale forte, pur se doloroso, a tutte le persone, affinché rispettino strettamente le limitazioni imposte dall’autorità  per il bene comune». Lo scrive l’arcivescovo Andrea Bellandi in una lettera rivolta a sacerdoti, diaconi, religiosi e a tutti i fedeli di Salerno-Campagna-Acerno.

La decisione, avrà validità fino almeno  al 14 aprile con la sospensione totale delle celebrazioni. Fino ad allora i sacerdoti, «uniti a tutta la comunità, sapranno trovare le modalità più diverse per accompagnare tutti i fedeli a vivere nella fede, nella preghiera e spiritualmente uniti questo momento di prova. Questa decisione verrà favorevoli e contrari. L’unico obbligo di tutti noi è di pregare per scacciare via questa dolorosa pandemia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Invece di chiudere le chiese per il timore di assembramenti avrebbero potuto proporre soluzioni alternative. Non capisco perché il diritto a professare il proprio credo non debba essere garantito comunque, magari permettendo singolarmente ai fedeli di soffermarsi un po’ in preghiera. Del resto il rischio di assembramenti c’è al supermercato così come dal fruttivendolo o dal tabaccaio, non vedo la differenza visto che le Messe sono sospese. E poi detto tra noi le chiese non è che siano strapiene nella normalità. Mi sarei aspettato un atto di coraggio in più.
    Dicitur “Sine Dominico non possumus”……..illo tempore. Mala tempora currunt.

  2. Come mai De Luca nn ha predicato apertamente come fa con noi anche se usciamo a prendere un po’ d’aria? Senso d’inferiorità ????

  3. Grazie al cazzo!!! Doveva per forza dopo quell’ imbecille di ieri che voleva aprire la chiesa domani 3 aprile. Non censurate gentilmente.

  4. Oggi in piena emergenza si professano tutti i diritti….
    Se nel Vallo di Diano per una riunione di fratelli si hanno 5 paesi in quarantena con un numero esagerato di positivi, posso io autorità vietare simili assembramenti che riduranno ulteriormente la libertà a migliaia di persone?
    Vedo discorsi liberticidi ridicoli, non c’è un regime, non c’è un dittatore…queste restrizioni hanno carattere sanitario e quindi sono a tutela di tutta la popolazione, vi prego non sparate più cazzate.

  5. Qui c’è gente che ha chiuso le attività con perdite ingenti e rischio fallimento e quest’emerito si lagna avendo la pancia piena .
    Il Vaticano e tutti i suoi sono pagati dallo Stato,ossia da noi.
    Ma forse si lamenta perché non può “arrotondare “con le offerte dei fedeli ?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.