Campania: altri 604 milioni per il piano anti crisi, pensioni a 1.000 euro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Il Presidente Vincenzo De Luca – con il contributo delle proposte pervenute da istituzioni locali, gruppi politici, organizzazioni sociali, sindacali e imprenditoriali, istituzioni bancarie, il volontariato e le organizzazioni religiose – ha definito il Piano Socio Economico della Regione Campania contro la crisi, stanziando oltre 604 milioni.

Tra le misure principali assunte dalla Regione si segnala:

1) Contributo alle famiglie con disabili

2) Pensioni al minimo portate a 1.000 euro per due mesi

3) Contributo di 2.000 euro alle imprese commerciali, artigiane e industriali

4) Bonus a professionisti e lavoratori autonomi

5) Bonus alle aziende agricole e delle pesca

6) 30 milioni per il comparto del turismo

 

MISURE DI SOSTEGNO PER LE POLITICHE SOCIALI RISORSE: 272.291.987 €

1.       INTERVENTI A SOSTEGNO DI PERSONE IN STATO DI DIFFICOLTÀ (COMPRESA INTEGRAZIONE ECONOMICA PER DUE MESI PER LE PENSIONI AL DI SOTTO DEI 1.000 EURO) 128.361.213 €
2.       AZIONI DI SOSTEGNO AI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI SUL TERRITORIO 98.560.384 €
3.       INTERVENTI PER IL RECUPERO E LA REDISTRIBUZIONE DELLE ECCEDENZE ALIMENTARI 2.400.000 €
4.       ULTERIORI AZIONI PER LE PERSONE IMMIGRATE NEGLI INSEDIAMENTI INFORMALI DEL BASSO SELE, DI CASTEL VOLTURNO E COMUNI LIMITROFI 3.748.880 €
5.       MISURE DI SOSTEGNO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO 10.000.000 €
6.       POTENZIAMENTO SERVIZI SOCIALI MEDIANTE ANTICIPAZIONE RISORSE AGLI AMBITI TERRITORIALI 15.221.510 €
7.       INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI AL DI SOTTO DI 15 ANNI 14.000.000 €

 

In particolare, tra le misure di maggiore rilevanza e con impatto immediato, si segnala quella relativa al sostegno straordinario a favore dei pensionati titolari di pensioni sociali e di assegni sociali (75.665 persone): nei mesi di maggio e di giugno prossimi, a tutti i pensionati che percepiscono dall’INPS un importo mensile inferiore a 1.000 euro la Regione Campania erogherà un contributo tale da garantire i 1.000 euro al mese.

Poiché l’importo medio mensile erogato dall’INPS a questi soggetti è pari a 497 euro, la Regione Campania coprirà mediamente i restanti 503 euro.

  • PIANO SOCIALE DELLA REGIONE, PRECISAZIONE SU CULTURA E SPETTACOLO

A integrazione della nota che illustra il Piano Sociale della Regione Campania, si precisa che al capitolo “Misure di sostegno alle imprese” si comprendono anche le imprese e i lavoratori del mondo della cultura e dello spettacolo, che potranno quindi essere destinatari del sostegno previsto. Il comparto potrà contare inoltre sulle risorse di bilancio relative alla Legge Cinema e al Fondo per lo Spettacolo, che saranno rifinanziate.

MISURE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE, AI PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI E ALLE AZIENDE AGRICOLE E DELLA PESCA RISORSE: 228.000.000 €

1.       BONUS A MICROIMPRESE A FONDO PERDUTO 80.000.000 €
2.       COSTITUZIONE FONDO DI LIQUIDITÀ CONFIDI 13.000.000 €
3.       BONUS A PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI 80.000.000 €
4.       CONTRIBUTI AZIENDE IN CONSORZI ASI 5.000.000 €
5.       BONUS AD AZIENDE AGRICOLE E DELLA PESCA 50.000.000 €

 

In particolare, tra le misure di maggiore rilevanza e con impatto immediato, si segnalano le seguenti:

  • alle microimprese (imprese artigiane, commerciali, di servizi o industriali con meno di 10 addetti e fino a 2 milioni di euro di fatturato), che rientrano nei settori colpiti dall’attuale crisi economico-finanziaria, viene erogato nel mese di aprile un contributo una tantum di 000 euro; tale misura viene attuata anche mediante la collaborazione istituzionale del sistema delle Camere di Commercio e dei Dottori Commercialisti; si stima di sovvenzionare circa 40.000 imprese;
  • ad una platea di circa 000 professionisti/lavoratori autonomi (che hanno fatturato meno di 35.000 euro nel 2019 e che autocertifichino una riduzione delle attività nei primi 3 mesi del 2020) viene erogato nel mese di maggio un assegno individuale una tantum di 1.000 euro ad integrazione di quello già riconosciuto dal Governo nazionale con il DL 18/2020 (Cura Italia); tale misura viene attuata anche mediante la collaborazione istituzionale dell’INPS e delle Casse di previdenza degli ordini professionali.

MISURE DI SOSTEGNO PER LA CASA RISORSE: 45.438.515 €

1.       CONTRIBUTI SULL’AFFITTO PER GLI AFFITTUARI DEL PATRIMONIO PRIVATO (BANDO REGIONALE) 24.987.841 €
2.       SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI PER SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIO/ECONOMICA 6.450.674 €
3.       FONDO DI SOLIDARIETÀ INQUILINI ERP 8.000.000 €
4.       SOSTEGNO AL FITTO DEI LOCALI COMMERCIALI PATRIMONIO ERP 1.000.000 €
5.       CONTRIBUTI SUI MUTUI PRIMA CASA 5.000.000 €

 

MISURE DI SOSTEGNO PER IL COMPARTO DEL TURISMO RISORSE: 30.000.000 €

 

1.       SOSTEGNO AI LAVORATORI STAGIONALI IMPIEGATI IN ATTIVITÀ ALBERGHIERE ED EXTRA ALBERGHIERE AD INTEGRAZIONE DEL CONTRIBUTO NAZIONALE     30.000.000 €

 

Tale sostegno è di rapida corresponsione in quanto erogato direttamente dall’INPS attraverso le proprie banche dati. Secondo i dati forniti da Federalberghi Campania, la platea degli aventi diritto è di circa 25.000 lavoratori per un importo di 300 euro mensili ciascuno per 4 mensilità.

MISURE DI SOSTEGNO PER SPECIFICI COMPARTI DELL’AGRICOLTURA RISORSE: 29.000.000 €

1.       COMPARTO BUFALINO

Misura di biosicurezza per le aziende bufaline

Compensazione per impiego latte nella razione alimentare

 

19.000.000 €
2.       COMPARTO FLOROVIVAISTICO

Compensazioni finanziarie per crisi sanitaria pubblica Covid-19

 

10.000.000 €
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Per di caverna. Ma falla finita i soldi sono dell’unione europea. Il bastardo li deve solo gestire se è capace e non si mangia pure questi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.