Minori. Necessarie opere di pulizia fondi agricoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Le attività agricole quali trattamenti fitosanitari, pulizia del fondo, cura dei sistemi di drenaggio delle acque meteoriche, preparazione dei terreni e predisposizione delle azioni relative al raccolto sono considerate attività indifferibili e di pubblica utilità nella consapevolezza che la cura dei fondi è importante tanto economicamente per i proprietari quanto a livello ambientale per l’intera comunità (contenimento del rischio idrogeologico). Le citate operazioni (si tratta di un’elencazione parziale e non esaustiva) possono essere svolte dai proprietari ovvero dai conduttori dei fondi e dai braccianti agricoli regolarmente assunti purché venga rispettata ogni precauzione tesa a contrastare la diffusione del contagio (rispetto della misura cc.dd. “della distanza sociale”, utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, etc…) e ci si doti dell’autodichiarazione predisposta dal Ministero dell’Interno. La circostanza è utile, una volta di più, per invitare tutti a rispettare le ordinanze in vigore quali, tra le altre, quella a proposito dei “fuochi di pulizia”. Siamo convinti di poter contare sulla vostra più assoluta responsabilità.

Minori non si ferma, è la strada giusta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. E per la stragrande maggioranza dei proprietari di fondi, ma che non sono coltivatori diretti, perchè nella vita svolgono altre attività lavorative, ma che hanno la sfortuna di possedere un fondo, come si deve fare? E no perchè non franano solo i fondi di chi lo coltiva per professione, ma anche quelli di chi fa altre attività. Per questi come ci mettiamo? Possono andare ad effettuare manutenzioni? Oppure si beccano un bel verbale. L’Italia da secoli si basa su di un sostrato agricolo, dove le famiglie hanno sempre fatto l’orto in economia per gli usi familiari, oggi in tempi di coronavirus è stato vietato anche di curare questi terreni, che ricordo, essendo fatti di materia vivente, vanno coltivati costantemente altrimenti possono arrecare danni alla collettività, con frane smottamenti e quant’altro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.