“Muoiono soli e poi chiusi in un sacco”: straziante racconto di un’infermiera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
E’ una di quelle che lavorano in trincea, in questo periodo di straordinaria emergenza sanitaria. E’ un’infermiera che lavora in un pronto soccorso di uno dei nostri tanti ospedali, dove si susseguono gli arrivi di pazienti contagiati dal coronavirus. E il suo racconto – riportato dal quotidiano “Le Cronache” – è davvero straziante: “Non è semplice per noi infermieri chiudere un corpo in un “sacco”, è innaturale! Quel corpo ma soprattutto quella persona non solo ha perso la vita ma ha perso la dignitá che aveva, perché purtroppo muore da solo!”. Poi Consuelo aggiunge nella sua lettera: “Alle 7 torni a casa, dopo ore e ore di lavoro massacrante. Quando sei in auto pensi a quanto successo, spesso piangi perché non hai potuto farlo prima e crolli. Ma ti rialzi perché questo lavoro lo hai scelto”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma che articolo è questo? Siete dei terroristi e sciacalli. Senza dire nemmeno il nome dell’ospedale solo per creare terrore

  2. Ma dal titolo, come al solito, fate capire che è un ospedale locale. L’unico risultato che ottenete, perché sapete bene che l’80% delle persone leggono solo i titoli, è quello di aumentare il panico nei vs. “Sfogliatori”. Forse un po’ di serietà non guasterebbe in questo momento.

  3. Io non lo so però sarà vero, per forza,vedere chiudere unna persona,una storia ,affetti,amici e
    tutto il resto in un sacco,a chi un minimo di umanità,e questi poveri cristi,di umanità ne hanno a bizzeffe!
    FA MALE!Gli mina la vita,sono cose che non scorderanno mai.
    Vorrei vedere a “quello”che se ne va a Malta e ci consiglia di farci i dolci in casa al posto loro
    con tutto quello che dovrebbero avere e che gli manca…chissà poi perchè.

  4. L’articolo non è una denuncia ma serve a capire il momento che vive la nostra sanità. Che cavolo ve ne fotte dell’ospedale? Solo poche parole per dirvi grazie per tutto quello che fate e vivete per salvarne quanto più possibile. Grazie

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.