Micai si racconta: “Sto bene a Salerno, spero di andare in A con questa maglia”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Alessandro Micai si racconta ai tifosi della Salernitana attraverso una video-intervista pubblicata sul profilo Instagram ufficiale dell’US Salernitana nella quale ha risposto anche ad alcune domande poste dai supporters attraverso la piattaforma social:

«Sto cercando di fare una vita salutare anche in quarantena a casa svolgendo degli esercizi a corpo libero per la mobilità articolare. Ma ne ho approfittato anche per rispolverare qualche libro che tenevo in cantiere di leggere».

Il numero uno granata racconta anche le sue origini da professionista e perchè ha deciso di voler fare il portiere: «Sono sempre stato attratto da questo ruolo mentre gli altri ragazzini ammiravano i tunnel o le rovesciate. Poi in famiglia avevo papà e zio portieri. Perché indosso la numero 12? In B ho debuttato con questa maglia. Davanti a me avevo due portieri di spessore. Da quel giorno ho deciso che quel numero facesse per me, lo porterò sempre avanti. Il mio idolo? È e sarà sempre Gianluigi Buffon. Un grande portiere italiano. Nel 2006 avrebbe meritato il pallone d’oro».

Poi Micai ha parlato di un suo sogno nel cassetto e delle sue ambizioni professionali: «Mi piacerebbe lasciare un segno importante a Salerno e diventare un uomo simbolo di questa squadra, magari da capitano e in serie A», ha detto il portiere: «Salerno è il mio presente. Se in futuro mi chiedessero qual è il mio ricordo più bello, mi piacerebbe rispondere con la promozione in massima serie».

L’estremo difensore è attratto dalle piazze calde ma a Salerno l’adattamento l’anno scorso non è stato facile complice anche uno spiacevole episodio con un tifoso. Poi grazie alle sue prestazioni è riuscito domenica dopo domenica ad entrare nel cure di tutti, anche dei più scettici:

«Di Salerno mi piace tutto: dalla città alla gente, si vive bene. La maglia granata è una maglia prestigiosa. È una maglia alla quale tutti i calciatori dovrebbero ambire. Il coro che mi piace di più? “State tutti attenti che”. E anche “Urlando contro il cielo”. Sono venuto a giocare anche da avversario e l’Arechi è impressionante, uno stadio pesante soprattutto per i portieri».

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA AD ALESSANDRO MICAI

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Queste le risposte di Alessandro Micai alle domande dei tifosi. ☝🏻#askmicai #restateacasa #forzasalernitana

Un post condiviso da U.S. Salernitana 1919 (@ussalernitana1919official) in data:

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.