Piano anticrisi della Regione per le Imprese: Confcommercio, “Misure infusfficienti”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Il Piano Socio-Economico approvato dalla Regione Campania ha un indubbio valore sul piano dell’assistenza alle fasce più deboli della popolazione, ma non è lo strumento adatto per dare respiro alle imprese, travolte dall’emergenza Coronavirus.

Questa è la posizione assunta dal Consiglio Direttivo della Confcommercio Napoli, che si è riunito in videoconferenza, con la partecipazione dei Presidenti provinciali di Caserta e Salerno, Lucio Sindaco e Giuseppe Gagliano, per fare il punto sui provvedimenti della Regione e del Governo, oltre alle iniziative da mettere in campo per far ripartire le imprese.

“Onde evitare la scomparsa di gran parte delle imprese campane e dei posti di lavoro, occorrono misure assai più incisive” – tuona il commento unanime che si evince dal confronto avuto. Entrando nello specifico, le misure anticrisi previste dal piano sono insufficienti a raggiungere tutte le imprese che ne hanno bisogno: il bonus di 2000 euro alle microimprese potrà soddisfarne solo 40.000, a fronte delle oltre 300.000 attive in Campania.

Mancano interventi a sostegno delle piccole imprese che impiegano da 10 a 50 dipendenti. Nel prevedere un contributo di 300 euro al mese ai lavoratori stagionali del settore ricettivo, ci si è dimenticati degli stagionali del commercio, della ristorazione e degli stabilimenti balneari, decine di migliaia di lavoratori privi di qualsiasi copertura.

Alla Regione, abbiamo rappresentato nuovamente quelle che sono, a nostro avviso, le priorità: alleggerire l’IRAP sulle imprese; prevedere contributi diretti commisurati al calo di fatturato; sospendere tasse, canoni ed addizionali regionali” – spiega Giuseppe Gagliano, Presidente Confcommercio Campania – sede di Salerno.

Il giudizio della Confcommercio, pertanto, resta sospeso, in attesa di un provvedimento specificamente mirato al sostegno alle imprese.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. tutti pronti a criticare…però quando si tratta di evadere e non pagare tasse e contributi, tutti pronti. Quando si tratta di assumere a 5-10 ore settimanali e far lavorare il triplo a nero….tutti bravi! Cassa integrazione e disoccupazione e vieni a lavorare a nero…! Tutti pronti! Buste paga maggiorate e lavoratore ricattato che deve restituire la differenza…tutto ok! Dimissioni in bianco e donne vessate che non devono avere gravidanze…tutti bravi! Pensionati baby che da anni fanno il doppio lavoro in nero…tutto bene! Dipendenti pubblici che lavorano a nero nel mondo dello spettacolo e delle discoteche…tutto ok, evadono comprano casa, poi vengono sui social e fanno i predicozzi e offendono uno e l’altro… Poi quando tagliano Ospedali Scuola e Ricerca tutti a lamentarsi perchè mancano i mezzi, mancano i letti, manca il personale, e tutti buoni a piangere. Fate schifo!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.