Veterinari: nessun allarme da animali per la diffusione del Coronavirus

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Non c’è chiarezza sugli esiti delle indagini effettuate negli animali da compagnia (cane e gatto, in primis), riguardo alla trasmissione e alla diffusione del coronavirus. Notizie, scrive l’ordine dei medici veterinari, non mitigate da un’adeguata analisi tecnico-scientifica ma tali da ingenerare nella popolazione allarme sociale relativo all’eventuale rischio contagio nei nostri animali domestici.

La letteratura scientifica sull’argomento è scarna- ammettono i veterinari- ed anche confrontando gli studi pregressi su altri coronavirus simili (come la Sars e la Mers) non è mai stata dimostrata la possibilità di trasmissione di questi virus dai cani o dai gatti all’uomo.

Ad oggi non esiste alcuna evidenza scientifica che gli animali domestici giochino un ruolo nella diffusione del Coronavirus che riconosce, invece, nel contagio interumano la via principale di trasmissione. Anzi, gli animali domestici possono aiutarci a superare meglio questo periodo di lockdown e, in alcuni casi, potrebbero addirittura proteggerci in parte dall’infezione.

All’origine dell’infezione documentata in 4 animali da compagnia (due cani e un gatto ad Hong Kong e un gatto in Belgio, tutti affetti da forme asintomatiche o paucisintomatiche) e nella tigre dello zoo del Bronx di New York vi sarebbe la malattia dei loro proprietari affetti da Covid 19.

Ad oggi non ci sono prove che i cani o i gatti possano infettare le persone con il nuovo Coronavirus, ma i veterinari suggeriscono di limitare i contatti tra persone affette da COVID-19 ed i loro animali da compagnia evitando soprattutto di essere leccati e di condividere il cibo e si raccomandano rigorose misure igieniche nell’interazione tra uomini e animali.

Fonte: LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ieri, su La 7, la prof.ssa di Capua non ha escluso il contagio da animali , compresi i domestici invitando, in sostanza, il gabinetto veterinario del ministero della salute, a controlli.
    Il ragionamento è che il virus, di origine animale, potrebbe trovare come altro ospite , dopo l uomo, proprio gli animali.
    A chi dobbiamo credere??? Mettetevi d accordo.

  2. Vuol dire che i cani,per non farli infettare,teneteli lontani dagli altri cani.
    Chi ha gatti che non escono non ha problemi.

  3. Virus o non virus non abbandonerò mai il mio animale, come hanno fatto tanti coglioni in queste settimane. Le gioie che dà un animale domestico sono indescrivibili.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.