Pasquetta blindata in Costiera Amalfitana: serrati controlli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Una Costa d’Amalfi deserta e silenziosa. Solo i rintocchi delle campane ricordano che oggi è un giorno di festa. La Pasqua trascorre orfana delle tradizionali manifestazioni religiose e lontana dai banchetti in famiglia, senza amici o parenti. La domenica della Resurrezione ai tempi del coronavirus è all’insegna dei controlli, tanti i posti di blocco delle forze dell’ordine non soltanto ai quattro varchi di accesso alla “Divina”: Positano, Vietri Sul Mare, Furore e Tramonti (il Valico di Chiunzi è monitorato h 24) a “pizzicare” trasgressori e “furbetti” in viaggio verso le seconde case.  Lo scrive IlVescovado.it

Nella vigilanza del territorio impegnati Carabinieri, Polizia Locale, Guardia di Finanza e Guardia Costiera col supporto del gruppo di Protezione Civile Millenium. Nei comuni di Maiori, Tramonti, Ravello, Scala e Amalfi controlli dall’alto attraverso telecamere montate su drone che anche per la giornata di domani monitoreranno, con i volontari della Protezione Civile, i sentieri di montagna. L’intento è quello di scoraggiare possibili assembramenti, specie per gli improvvidi che stanno immaginando la pasquetta in montagna.

In mare le motovedette della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera hanno battono la costa per verificare, nei pressi dei porti, eventuali uscite a mare. Controlli rigorosi, misure pesanti ma necessarie.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Inutile e dispendioso spiegamento di forze dell’ordine (addirittura via mare) …ma chi vuoi che trovi…. istituzioni mi fate ridere ….
    che contribuiscono ad aggravare la già critica situazione economica del nostro paese.
    Basta con questi esodi pubblicizzati già un mese fa.
    Chi doveva spostarsi lo ha già fatto prima, in tutta tranquillità senza alcun controllo, o lo farà dopo, quando lo spiegamento di forze dell’ordine sarà inesistente…
    Spiacente x lo Stato, ma purtroppo non potrete fare cassa con i verbali… troverete poco…
    SIETE RIDICOLI
    GO HOME

  2. Leggere questione articoli mi fa una rabbia. ..
    Per combattere i VERI delinquenti non ci sono mai uomini, risorse, mezzi, ecc. , mentre per queste buffonate c’è uno spiegamento che sembra devono andare in guerra :elicotteri, cani, navi, uomini in quantità!
    E che schifo!
    Capisco che il nemico dello stato è il popolo italiano e deve essere abbattuto in tutti i modi possibili, però così veramente è il paradosso!
    Perche’ tutta questa solerzia non è mai stata usata contro spacciatori, abusivi, ladri, contro gli stessi porci-politici, per controllare le infrastrutture che cadono a pezzi, i traffici illeciti di esseri umani tanto cari a chi ci governa, ecc ecc?
    Non continuo per non essere censurato , però sarebbe bello se il popolo cominciasse ad accendere il cervello.
    Saluti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.