Presidente Ordine Medici Salerno sul caso Greco: “Prevalga il buonsenso”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Il nostro caro e stimato collega, con la ben nota verve, che ha sempre contraddistinto i suoi interventi, ha forse inopportunamente manifestato la non condivisione di alcune strategie dell’Azienda, proprio quella che, pur consapevole della sua storia professionale di alto profilo ma incline alla libertà di pensiero, lo aveva voluto, da pensionato “a rischio”, reintrodurre nell’iter organizzativo e scientifico del progetto Covid-19.

L’unanimità del giudizio professionale ed etico sul Dr. Luigi Greco possiamo chiaramente e in maniera corale affermare che rimane quello che lo ha accompagnato in tutto il suo lungo percorso ospedaliero; ma è anche difficile negare la sua innata caratterialità, non da tutti accettata e probabilmente causa di momenti turbolenti. Stante la premessa sul valore del professionista, vera e solida motivazione della sua chiamata alle armi e considerata l’immediatezza con la quale Il Dr. Luigi Greco ha accettato l’offerta di rientro in servizio, anche a dispregio della stessa vita, diventa doverosa una ulteriore riflessione, da parte dell’Azienda, sulla vicenda. Questo perché è giusto che prevalga il bene dei pazienti rispetto a un contrasto di opinioni, doverosamente riassorbibile attraverso un sereno confronto. E’ un momento particolarmente difficile per la nostra comunità e pertanto è nostro dovere far prevalere le ragioni del bene comune sulla istintiva ricerca delle ragioni dei singoli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Ancora con questa storia del dottor Greco,secondo me avrebbe dovuto lavorare in silenzio e senza protagonismo. Meglio un dottore motivato che lavora e non cerca visibilità!A mio parere licenziamento è giusto,anche per rispettare tutti i professionisti che lavorano e rischiano nel silenzio totale pensando solo a salvare le vite umane.Mantenendo così fede al giuramento di Ippocrate!!!

  2. Come il dott Greco al San Leonardo non esistono!! Portate in corsia chi è dietro una scrivania e vediamo cosa sanno fare? Nemmeno a sistemare scartoffie!! Sono bravi credetemi!!!!

  3. Incredibile la difesa dell’Ordine dei Medici, che dovrebbe tutelarci…
    non ci sono mezze misure questi ordini che hanno come unico scopo la poltrona per pochi devono chiudere immediatamente. L’Ordine che entra nel merito del carattere di un collega, ma perche’ il presidente era presente? da chi ha avuto le indicazioni sulla “turbolenza ” del collega?? ma qui veramente diamo i numeri.

  4. Questo non significa che qualcuno giochi ,come se stesse giocando a scacchi, con queste persone.

  5. X addetto ai lavori…
    Questo è solo l’inizio dello scontro tra noi che lavoriamo sul campo e coloro che occupano le poltrone di ordine sindacati e Enpam.. Dopo lo scandalo, 800.000 per il presidente Enpam e 500.000 per ciascun consigliere. Ora inizia la battaglia! Noi a morire per pochi spiccioli e poi anche licenziati se osiamo mettere becco!! HA FATTO BENISSIMO IL COLLEGA A CHIAMARE LA DIREZIONE ALLE SUE RESPONSABILITÀ

  6. certo commentare dei fatti di cui non si conoscono i dettagli è molto difficile, ma che la classe dirigente dell’ospedale Ruggi di Salerno possa dirsi eccellente, lo escluderei…
    Un ospedale, riferimento principale di un capoluogo molto vasto le cui negligenze sono note a tutti..
    Qualsiasi salernitano costretto ahime a frequentare l’ospedale per periodi medio lunghi, sa bene che i disservizi sono numerosi, l’organizzazione interna spesso carente e tra primari latitanti e disguidi di ogni tipo, avanzare la pretesa di un contatto diretto con un dirigente è cosa ardua!
    Certo è che se un professionista accetta una proposta in un periodo di emergenza come questo, congedarlo senza una valida motivazione non è segno di serietà..
    La cronaca non tanto lontana ha portato alla luce tutti gli illeciti legati alla classe dirigente di quest’ospedale che ha tante e troppe problematiche da risolvere..
    Probabilmente questo dottore avrà un caratteraccio ma nel marasma attuale ipotizzo si abbia necessità di competenze , non di simpatie…
    Io questo mi chiederei, la sanità campana può contare su figure competenti in grado di valorizzare i profili a disposizione….mah!

  7. Certo che la libertà di pensiero in questa Campania in-felix è proprio rispettata.
    Poi se uno competente si permette di esprimere un pensiero compiuto che contrasta con gli ordini ricevuti dai “pecoroni” allora si passa alle maniere forti….il licenziamento. In questo momento in cui serve la competenza e la professionalità di un medico come Greco?
    Ma insomma.
    Sì vergogni chi lo ha fatto licenziare.

  8. Purtroppo quando a decidere è lui non c’è ragione che tenga…..
    Se il figlioletto deve diventare Assessore al Bilancio oppure deve essere eletto parlamentare a tutti i “costi” non c’è nulla da fare.
    Questo ci meritiamo, fumo con la manovella e politica politicante.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.