Aprire parchi per i bimbi autistici: richiesta di alcuni consiglieri comunali di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
In una nota congiunta, i Consiglieri comunali Antonio CAMMAROTA, Antonio CARBONARO, Antonio D’ALESSIO, Leonardo GALLO, Corrado NADDEO, Sara PETRONE, Pietro Damiano STASI e Giuseppe VENTURA e HORACE DI CARLO hanno rappresentato al Sig. Sindaco di Salerno nonché all’Assessore all’Ambiente e, per conoscenza, all’Assessore alle Politiche Sociali, la grave situazione nella quale si trovano i soggetti autistici.
Lo scorso 9 aprile, pertanto, su sollecitazione di talune famiglie, l’Avv. Gallo aveva chiesto durante i lavori della Commissione “Ambiente” di convocare, eventualmente anche congiuntamente con quella “Politiche Sociali”, una apposita seduta affinché si potesse discutere e proporre all’Amministrazione di aprire quotidianamente, ad orari ben definiti e solo per gli autistici, almeno un parco cittadino per consentire a questi particolari pazienti di non subire danni difficilmente riparabili, né auto provocandoseli né provocandoli a chi sta loro vicini. Purtroppo ad oggi non è stato possibile tale discussione per cui ci si è rivolti direttamente al Sindaco.
Pur sembrando tema complesso alla luce delle disposizioni vigenti, tuttavia altri Comuni della Campania se ne sono occupati (si cfr. > https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/04/06/news/coronavirus_aversa_apre_due_spazi_verdi_alle_persone_con_autismo-253288338/) proprio perché la problematica è seria e particolarmente attuale, oltre che specifica per detti soggetti. Non sarebbe, infatti, particolarmente complesso programmare le entrate né effettuare controlli per farvi accedere solo questi pazienti con relativo accompagnatore né ciò potrebbe recare danno ad altri non solo per le misure di sicurezza e distanziamento sociale ma anche perché vi sarebbe spazio a sufficienza per “ospitarli” per un limitato orario.

Tali pazienti, infatti, pur essendo autorizzati ad uscire di casa senza però potersi allontanare dall’abitazione, sono sostanzialmente impossibilitati a fare quelle attività che invece, in uno spazio come un parco, peraltro attrezzato, potrebbero effettuare in totale sicurezza anche per chi li accompagna, solitamente familiari.
Inoltre, avrebbero la possibilità di attenuare la propria “aggressività” in virtù del comprensibile fattore ambientale favorevole: spazi verdi silenziosi, soprattutto in questa fase, ed alcune attrezzature, non ultime le panchine, possono significare molto per la patologia sofferta così come per evitare una regressione dovuta alla prolungata inattività a causa dell’emergenza che ci coinvolge tutti.
Appare pertanto del tutto evidente l’urgenza di una misura come proposta perché le famiglie coinvolte, ad oltre un mese dal cd. lockdown, hanno già iniziato a riscontrare seri e gravi problemi di “gestione” di questi nostri sfortunati concittadini affetti da una disfunzione così invalidante.
I Consiglieri firmatari si sono detti fiduciosi che l’Amministrazione possa provvedere con sollecitudine e senza ulteriore ritardo a fare seguito alla richiesta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. In questo particolare periodo viste le favorevoli condizioni e l’approssimarsi dell’estate è tempo di investire il proprio tempo e ne abbiamo molto, attrezzando il vostro balcone e/o terrazza con tanto verde e piante fiorite. Il giardinaggio è un’ottima pratica di benessere per tutti nessuno escluso. Rendete il vostro spazio all’aperto, per piccolo o grande che sia, un luogo magico, incantato, con paziente attenzione spulciando qua e là su internet per i migliori consigli e le soluzioni più belle. Indite una gara per il fronte del vs palazzo a chi riesce a dare la migliore soluzione a fioriere e piante varie, senza esagerare inutilmente col peso perché non serve tanto le piante vivono bene anche in spazi limitati con appropriate e sapienti concimazioni ed opportune irrigazioni.
    Divertitevi e rilassatevi anche con erbe le erbe aromatiche e le ortive a metro zero.

  2. Mario
    1) che c entra il commento per l iniziativa, ottima, cui si riferisce l articolo;
    2) io che nun teng u balcone che c…z aggia fa?

  3. Abito a piano rialzato senza balconi, qualche altra idea fantasiosa? Magari dipino la foreata oncantata così mio figlio si sente libero che dici? Ahhhh beata ignoranza!

  4. Aprire i parchi non è il massimo. Anzi fare attenzione a chi vi entra al di fuori. A maggior ragione adesso è più facile contrafreil virus. Quindi per k bambino in diffi olta proporrei l uscita giù. Ma al parco attenzione a panchine dove ederso e poggiare con le mani, le giostrine, corrono e si avvicinano i bambini. Nn la vwd una soluzione necessaria. Ci sono altre attività da proporre.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.