Amatruda «Salerno deve ripartire. Ok a cibo a domicilio ed a cantieri nautici e lidi»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
“Salerno non può rimanere bloccata.  Bisogna ripartire garantendo la sicurezza dei cittadini e dei lavoratori. Serve il via libera per la consegna del cibo a domicilio, serve il via libera a cartolerie e librerie e serve riavviare le attività degli stabilimenti balneari e della cantieristica nautica senza ritardi”. Così il giornalista Gaetano Amatruda, fra i primi a parlamene a Salerno, rilancia a Salerno la battaglia del centrodestra campano sulla fase due e dopo le prime aperture sul tema da parte della Regione.

“Si può fare in sicurezza, per cittadini ed imprese, va fatto. Altre Regioni lo stanno facendo. Il settore nautico – dice Amatruda- è trainate per la economia campana è va rimesso in moto. C’è il rimessaggio nei cantieri, le attività sui pontili. E’un circuito che deve ripartire adesso”.

“Ci sono imprese che intendono ripartire. È la dignità e la forza di tanti imprenditori che non vogliono – dice – promesse ed annunci e che chiedono, semplicemente, di essere messi nelle condizioni di fare. Devono ripartire ed avere segnali concreti su liquidità e tasse perché le risorse ci sono”.

“La fase due avrà un senso solo se la Regione rafforzerà la risposta sanitaria” conclude Amatruda

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Dei lidi ce ne fottiamo. Siamo andati sempre sulle spiagge libere e continueremo a farlo e ce ne fotteremo anche delle eventuali ordinanze cinesi di Ruvo del monte. Ce ne fottiamo e non staremo al ricatto o a pagamento o niente per favorire qualche amichetto. Questa è la volta buona che non verrai rieletto e finalmente salerno e la Campania saranno liberi da questo schiavismo. Non ve ne siete mai fottuti della nostra salute ora siete diventati tutti sanitari ma siete stati siete e resterete sempre dei beceri politicanti. La vita è mia e non voglio esserlo tutelata da te. Sono cazzi miei quindi ciò che mi resta da vivere lo farò in libertà totale.

  2. Oltre a lui,venitemi a rompere il c… pure a me, che non posso pagare per il mare
    (QUELLO DI TUTTI!) e vediamo come ce ne usciamo?

  3. scusate ma il virus vi ha dato di cervello, si parla tanto per dare fiato alla bocca, ma , con le dovute cautele, se non si riaprono tutte le attività, ivi comprese quelle turistiche, voi che parlate a vanvera lo stipendio, statali o privati, o pensionati, che siate, come ve lo pagano con i virusbond , non avete capito che c’è una recessione in atto, poi se vai o non vai al mare MA CHI SE NE FREGA, TRA POCO, AVREMO QUEI POCHI SOLDI DIMEZZATI, SE NON RIPARTIAMO TUTTI, SEMPRE IN MANIERA GRADUALE

  4. Per quanto mi riguarda della “RECESSIONE ATTUATA IN QUESTO MOMENTO”non me ne frega un
    cazzo!Chi ne ha fin troppo “IN QUESTO MOMENTO”si dimezzasse lo stipendio,rinunciassero
    UNA VOLTA SOLA e non di più alle loro superpenzioni ai loro”STIPENDI”e poi se ne può parlare.
    Come pagano?Cacciando i soldi! quelli che si sono fottuti nel tempo, per non dare niente in cambio e
    credo che la situazione sia più che eloquente,visto che siamo sempre in emergenza.Per quanto riguarda il fiato dalla bocca ne posso cacciare quanto ne voglio,IO,quello che per anni ha pagato
    trattenute gescal(e vive in mezzo a quei 4 mattoni che si è comprato lui) iva,iscrizione(obbligatoria alla camera del commercio) inail ed in 40 anni non mi sono fatto mai male(SI CE CRIRE) ed anche parecchi soldini sul 730 alla voce S.S.N. in 40 anni non ho avuto mai nemmeno un raffreddore,non me lo potevo permettere!Giusto per la cronaca sono invalido civile al 100×100,tranquillo accertato in varie sedi,quantomeno ho quasi 300 gr di titanio nella schiena!Se andro’ al mare? Certo che SI e dopo quello che sto sentendo le…p …no le mani, me le sciaccuerò due volte non una.
    P.S:Scusa ma per attività turistiche intendi pure quelli che si fottono gli arenili per darli a quattro pidocchi arrichiti e toglierli al resto della gente? Spero di no …

    1

  5. SCUSATE NON VORREI ENTRARE IN POLEMICHE INUTILI MA AVETE IDEA DI QUANTA GENTE LAVORA NEI LIDI, NEI RISTORANTI,NELLE PIZZERIE, CHE FA LAVORI STAGIONALI, HANNO FAMIGLIA E FIGLI, CHE COSA GLI DICIAMO E POI PARLIAMOCI CHIARO IN ITALIA I SACRIFICI LI FANNO SEMPRE I POVERI CRISTI, I RICCHI COMPRESI I NOSTRI POLITICI CHE PRENDONO 15000 EURO AL MESE, COME MINIMO, NON MI RISULTANO CHE GLI RIDUCONO LO STIPENDIO, A PARTE QUALCHE INDENNITA’ DI MENO, SU QUESTO DOVREMMO RIFLETTERE L’EVASIONE FISCALE AHIME’ RIMARRA SEMPRE UN VIRUS PEGGIORE DI QUELLO CHE ABBIAMO DESSO

  6. Innanzi tutto che ruolo ha questo Amatruda? Ma chi cazz è visto che sta sempre in mezzo? Poi, le famiglie non possono mettere il piatto a tavola, pensiamo ai lidi? Alle 1500/2000 che chiedono per la cabina? Per cortesia siamo seri. Ci aspetta una riprea lacrime e sangue, con migliaia di cassintegrati, con migliaia di attività che hanno chiuso e qua si pensa al mare? I soldi li tengono già i balneatori, sono pieni di proprietà, mi dispiace per chi ci lavora…. Guardiamo in faccia alla reatà aprite le spiagguie e non rompete i co….i !

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.