Covid: De Luca chiude confini Campania “se al Nord si allentano misure”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
46
Stampa
C’è “chi preme per affrettare la ripresa di tutto ma dobbiamo avere grande senso di responsabilità”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso di una conferenza sul suo profilo Facebook per fare il punto sull’emergenza Coronavirus.

“Se dovessimo avere corse in avanti in regioni dove c’è il contagio così forte, la Campania chiuderà i suoi confini. Faremo una ordinanza per vietare l’ingresso dei cittadini provenienti da quelle regioni”, ha proseguito De Luca.

Il piano di ripresa in Campania “dovrà essere accompagnato da un piano di sicurezza sanitaria”. Ha detto il presidente della Regione De Luca parlando dell’emergenza Coronavirus. De Luca ha parlato di una ripresa graduale delle attività economiche, del commercio e dell’artigianato ma questa dovrà necessariamente essere accompagnata sempre da piano parallelo di sicurezza sanitaria per non dover poi richiudere”.

“Abbiamo dimostrato di essere un modello di efficienza amministrativa, di capacita’ operativa e concretezza. Se continueremo cosi’ probabilmente la Campania sarà la prima d’Italia a uscire dal tunnel”, ha affermato il governatore.

“Stiamo ragionando sulla ripresa delle attività della ristorazione, ma ci atteniamo alla indicazioni delle autorità sanitarie – dice De Luca – rispetto alle librerie voglio dire che noi non le penalizziamo, ma perché sono locali all’intero dei quali si possono creare assembramenti con persone che consultano i libri. Anche per le librerie è previsto un rimborso di 2.000 euro per il danno economico derivato dalla chiusura di questo mese”.

Il governatore aggiunge: “Aprire domani e dove richiudere tra due settimane sarebbe una sventura peggiore. Ci avviciniamo alla fase 2 , cercheremo di ragionare su qualche apertura in più, se le autorità sanitarie diranno di sì. Se si può anticipare anche la consegna a domicilio del cibo di asporto con tute le norme di sicurezze obbligatorie, comprese mascherine e guanti per chi consegna e per chi prepara i cibi in laboratorio. Lo faremo da persone responsabili quando sarà possibile e non per ragioni di opportunismo”.

E se si mantengono gli standard di guarigione e di rispetto per le misure adottate – annuncia De Luca – la Campania potrà uscire dall’emergenza a testa alta  a metà maggio.

“L’uso delle mascherine diventerà obbligatorio in Campania dopo il 3-4 maggio. Non lo abbiamo fatto oggi perché volevamo prima far arrivare a tutte le famiglie gratuitamente mascherine della Regione Campania”. Ha annunciato il Presidente.

“Da oggi è iniziata la distribuzione alle farmacie – ha spiegato – poi le distribuiremo ai medici di medicina generale. Abbiamo raggiunto un’intesa con Poste Italiane che gratuitamente farà arrivare queste mascherine in confezioni da 2 in ogni famiglia. Entro il 2 maggio completeremo la distribuzione gratuita di mascherine e potremo rendere obbligatorio l’uso al di fuori delle abitazioni”.

“Lavoriamo di più e facciamo meno videoconferenze – aggiunge il governatore – o tra poco avremo qualche ministro con la testa a forma di tablet o di computer…”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

46 COMMENTI

  1. Se c’è una cosa che questa pandemia ha insegnato, spero, è che le regioni hanno fallito e non servono a un caxxo, specialmente a gestire la sanità.

  2. Che il virus qui al Sud non abbia intaccato lo si deve sopratutto alla minore circolazione di gente e di affari rispetto al nord le persone tutto somma to hanno rispettato le regole per cui tutto questo casino chiudo le Frontier e del regno delle due sicilie mi sembra esagerato il problema che non si Hanno idee per affront are il dopo in Termini economici

  3. Confronto alla Campania il contagio in Lombardia è ancora diffuso , mi sembra un ragionamento sensato.

  4. Stai facendo tutto questo per allontanare le elezioni e guadagnare tempo.
    Furbetto da quartierino.

  5. Per gino di tacchio ma tu hai Capito che la Lombardia e piu ricca di molte nazioni dell est e la campania ha strutture ridicole in questi 5 anni il governatore del mondo che ha fatto baba fritture pastiere casatielli brioche con e senza Gelato concorsi ed opere pubbliche sospese o sotto inchiesta e ti ha regalato un nuovo sindaco ma che vuoi di piu

  6. Come si fa a guardare l’uomo e non i fatti. Grazie al suo modo di fare sono ancora vivo. Grazie Presidente , resista…resista e continui così, non pensi a questa gentaglia che per guadagnare qualche euro in più ammazzerebbe pure la madre…

  7. Dispiace che la solita minoranza che vuole fare chiasso si butta la zappa sui piedi. De Luca vada avanti, fortunati noi ad averla come governatore e sfortunati questi miseri post dei soliti noti a cui piace fare politica nascosti dietro le tastiere. immagino i loro fegati e non fate finta di disperarvi mangiate con i soldi rubati al fisco e ve lo dice una partita Iva che ha sempre pagato le tasse e vive dignitosamente senza nessun aiuto. la salute prima di tutto altrimenti facendo tutto questo chiasso dopo non potete ricominciare a fare quello che avete sempre fatto………mi raccomando le medicine 😉

  8. A prescindere dal colore politico o dalla simpatia o antipatia per De Luca, credo che abbia pienamente ragione a dire che vuole chiudere i confini della Campania. Se in Lombardia le strutture ospedaliere hanno avuto quei problemi, figuratevi dalle nostre parti dove, a parte poche eccellenze, la situazione non è così brillante. E poi Napoli, come Milano, ha un’alta densità abitativa e quindi stesse possibilità di contagio. Non esultate, non sottovalutate la situazione… La curva epidemia è in discesa grazie all’isolamento domiciliare, ma basterà un nonnulla per far espandere nuovamente a macchia d’olio l’epidemia. Forse non è chiaro che questo virus non è come l’AIDS o l’ebola; si trasmette per via aerea e quindi molto molto più facilmente. Dobbiamo avere cautela visto che combattiamo contro un nemico ancora parzialmente sconosciuto

  9. Restiamo chiusi a vita o riapriamo a cazzi nostri?
    Vedi che i polentoni ogni tanto servono,magari solo in estate.
    MA FINISCILA BUFFONE!

  10. De Luca che vi piaccia o meno è il nostro governatore, prima del Covid è stato l’unico a mia memoria che ha mosso denaro per aggiustare il disastro finanziario, migliorare le infrastrutture e favorire il turismo. Si è sempre battuto per cambiare l’opinione internazionale nei riguardi della Campania ed ha fatto muovere risorse verso la nostra regione. Adesso in piena emergenza internazionale è venuta fuori la sua vera indole fatta di rigore spartano condita dal giusto sarcasmo per sdrammatizzare alcune situazioni. Non vi piace? fa niente, adesso quando le regioni del nord decidono qualcosa devono passare per la Campania, cioè non subiamo passivamente quello che fa comodo a loro. Questo è governare con le palle, parecchi si sentono offesi dalle sue parole, hanno avuto un danno economico o una multa? non si può accontentare tutti, probabilmente qualcuno che adesso si lamenta è stato o sarà salvato da una fine atroce senza assistenza specialistica e non lo saprà mai. Non ha importanza, quando non sarà più presente nella scena politica e torneranno i soliti governanti e mancheranno i servizi essenziali lo rimpiangerete.

  11. Ho il sospetto che De Luca vuole chiudere la Campania come se fosse il Regno dei Barboni-Ops volevo dire Borboni.Tutto questo si chiama RAZZISMO REGIONALE

  12. 9:16

    No, vuole solo tenere fuori gli sfasulati come lei che, incapaci di gestirsi la propria regione, poi pretendono di fare la morale ad altri.

    Tutto questo per evitare che la manifesta incapacità di certi amministratori sfasciolegaioli abbia anche conseguenze sui suoi amministrati.

    Ve li siete votati, godeteveli fino in fondo, noi faremo lo stesso con De Luca, alle prossime elezioni ci ricorderemo chi ha fatto cosa.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.