De Luca conferma stop a pizze e cibo da asporto: “Dato contributo di 2mila €”

Stampa
Una delle maggiori sollecitazioni che abbiamo ricevuto – ha detto De Luca – è quello che è venuto dalle attività di cibo da asporto o a domicilio. La nostra regione lo ha vietato ma dando un contributo di 2mila euro per tutte quelle attività che hanno chiuso». Poi il governatore ha aggiunto: «La decisione di anticipare l’apertura della consegna a domicilio ancora non l’abbiamo presa e la prenderemo solo dopo aver valutato bene i dati sulla diffusione dell’epidemia». Stessa situazione per le librerie: «Noi vorremmo aprire tutto e subito ma dobbiamo evitare che per un eccesso di fretta aprire e poi chiudere».

13 Commenti

Clicca qui per commentare

  • il governatoricchio spieghi perchè vieta la consegna a domicilio delle pizze (unico in italia) e non quelle dei corrieri privati!!!! non censurate!!

  • Il contributo tocca solo a chi nel 2019 non ha fatturato più di 100000€ il resto si attacca!!!
    Ovviamente come sempre gli evasori sono avvantaggiati!!!

  • Ma che cosa vorreste che ci faccia con 2000 euro un pizzaiolo(semplice) che magari dovrà
    pagare una rata del mutuo,a ricomprare i prodotti per poter lavorare? Gas,luce,tosap etc.,etc.
    Dopo due mesi di fermo?Mamma mia quanto siete lontani dalla realtà,quanto c…state bene
    per partorire certe idee del c…come questa.

  • a parte che con duemila euro non ci faccio niente con due mesi di chiusura forzato , ma chi a visto un centesimo, qualche pizzaiolo ha ricevuto qualcosa? alla toto ma mi faccia il piacereeeeeeeeeee

  • i politici tutti non potranno mai comprendere le preoccupazioni e gli affanni di chi lavora in proprio….e qualcuno di loro avesse fatto la proposta di ridursi lo stipendio…..non sia mai….
    Io propongo di adeguarlo all’importo che intendono erogare agli autonomi, e vediamo come sono bravi a tirare avanti con 600 euro

  • L’apertura delle pizzerie, ovviamente solo consegne a domicilio, la chiede la gente anche per dare dopo più di un mese una parvenza di ritorno alla quasi normalità ovvero a quella normalità a cui dovremmo abituarci

  • Io penso che con 100000 di reddito non bisognava dare il contributo è già un limite molto elevato.
    Il contributo è anche elevato che volevate €10000?!?

  • E comunque un messaggio a tutte queste pizzerie che non vedono l’ora di riaprire…
    Se pensate che torneremo a pagare 8€ per una margherita, è meglio ca ve stat’ chius, ciafacimm’ a casa a pizz!

    Giusto per essere chiari… che niente di più strano vogliono riaprire e rifarsi con i clienti. Soldi num ce stann!

  • Tutti presi dai soldi, soldi, soldi (la canta Mahmod).
    Viene prima la salute e poi i soldi.
    Senza dire:
    E, gentili autonomi che avete una pizzeria, ma quanto vi abbuscate al mese?
    2000 euro dalla Regione e 600 dallo Stato e vi lamentate?
    Eppure molti di voi non hanno mai dichiarato più di diecimila euro all’anno….

  • È tutta una campagna elettorale la tua De Luca. Con il tetto ricavi a 100 000 euro (per chi non capisce ricavi non sono i profitti) la fetta di persone che ne beneficerà è molto ridotta.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.