Frizioni maggioranza-sindaco a Salerno: bonus spesa, 11 consiglieri protestano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Tornano le fibrillazioni tra la maggioranza e l’amministrazione che guida il Comune di Salerno. Undici consiglieri comunali (Antonio Carbonaro, Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Antonio Fiore, Lucia Mazzotti, Corrado Naddeo, Felice Santoro, Rosa Scannapieco, Pietro Stasi, Domenico Ventura e Giuseppe Ventura) hanno inviato al sindaco un documento – come riporta il sito web salernotoday.it – per manifestare il proprio malumore. Che nasce dalle gestione dei buoni spesa per le famiglie più bisognose. I consiglieri sostengono di “non essere stati coinvolti, se non marginalmente, nelle decisioni inerenti ai criteri di erogazione, di distribuzione e di controllo dei buoni spesa emessi a seguito dei fondi pervenuti dal Governo. Tale comportamento – scrivono – è stato ritenuto non in linea con la considerazione che si deve ai Consiglieri comunali, rappresentanti eletti dai cittadini .I sottoscritti non intendono abdicare al ruolo di rappresentanti dei cittadini ritenendo di dover contribuire alle decisioni nell’interesse dei rappresentati”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. hanno erogato il buono a dipendenti pubblici che continuano a percepire stipendio e non hanno tenuto conto nemmeno di gente con altri redditi derivanti da proprietà e/o risparmi. Ora è giusto attivare i controlli sulle situazioni patrimoniali dei percettori dei buoni ed è un lavoro che potrebbero fare i consiglieri comunali

  2. Alla cricca del governatore piace molto il regime cinese e tra qualche battutina che fa sorridere e chiusure oltre i limiti del governo centrale lo stanno attuando per bene. Buoni spesa? Stanno creando il giro di voti a cui darlo. LIBERTÀ DA UN VENTENNIO DITTATORIALE. Ci mancava solo il coronavirus per regalare maggiore poteri a sti personaggi ridicoli.

  3. Ahahhahahhaha siccome si avvicinano le votazioni invece di comprare il voto per 30 euro,pensano che regalando buoni spesa a chi non gli spetta.Meditate gente Meditate

  4. Dati a persone che non ne avevano diritto.
    Adesso occorre farseli restituire.
    E occorrono le dimissioni di Savastano.

  5. veramente sono buoni pasto e non buoni spesa! p.e. non si poss no acquistare saponette, detersivi, ecc.!! stat a for!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.