Sinlai risponde all’appello di De Luca: “La nostra proposta per ripartire con la Fase 2”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’economia nazionale. La quarantena, infatti, ha determinato lo stop forzato di gran parte delle attività produttive, comportando enormi ammanchi economici per tutte le imprese, gli autonomi e le partite Iva. D’altro canto, anche gli stabilimenti, i negozi e le attività rimaste aperte hanno subito notevolmente gli effetti della crisi, per via di scarsità di ordinativi e commesse.
Per queste ragioni, l’intera produzione italiana, e campana nello specifico, rischiano di subire un tracollo irreversibile; persino la stagione turistica, ivi comprese le attività balneari, è a repentaglio. Ciò, salvo l’ipotesi di una programmazione tempestiva delle riaperture.
Il Sindacato Sinlai, congiuntamente ad altre organizzazioni sindacali e datoriali, ha risposto all’appello del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che chiedeva alle forze politiche e sociali consigli e proposte per iniziare a programmare e strutturare la ripartenza delle attività dopo la fine della quarantena.
Nello specifico, le suddette organizzazioni hanno avanzato la proposta di far ripartire, pur progressivamente e nel pieno rispetto delle dovute precauzioni e misure anticontagio, nonché mediante l’utilizzo dei necessari dispositivi di protezione, tutte le attività, a decorrere da lunedì 4 maggio.
Segnatamente, si richiede la riapertura delle attività commerciali, ristorative, dei bar, delle attività produttive; nonché delle palestre, delle piscine e dei centri sportivi in genere.
Infine, si richiede la riapertura delle scuole  di ogni ordine e grado e delle università, organizzando i turni in modo da garantire il distanziamento sociale e la sicurezza di studenti ed insegnanti.
Le associazioni firmatarie del documento sono: Sindacato Sinlai, Federazione Nazionale Partite IVA (Fenpai), Associazione agricoltura “Lega della Terra”, Associazione Turismo Commercio e Ristorazione (TRC), Unione Italiana Coltivatori (UIC), Associazione Solidarietà Nazionale Campania, Sindacato Atipici (SIDAS), Sindacato Nazionale (SN), Associazione di Promozione sociale IncancellAbili, Associazione “Evita Peron”;  comitato Salerno ai Salernitani, Associazione di Promozione Sociale “Trasparenza per Melito”, Associazione di Promozione Sociale “Le Ali”, CNS Fiamma – comitato regionale; Associazione Sportiva Dilettantistica Confsinau.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ormai fa caldo, si potrebbero organizzare corsi all’aperto, o al chiuso con un numero contingentato di iscritti! La vita sedentaria non fa bene in condizioni come questa! Noi istruttori che dovremmo fare, aspettare il vaccino? L’elemosina elargita dal governo non basta a coprire un mese di spese che continuano a correre nonostante la chiusura! Ci campano 4 famiglie grazie alla mia palestra!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.