De Luca sblocca cibo da asporto, librerie e cartolerie dal 27 aprile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, firma per questa sera, alle 22, un’ordinanza per l’apertura, da lunedì prossimo 27 aprile, delle attività legate al cibo da asporto, alle librerie e alle cartolerie. Arriva così una svolta attesa da più di un mese. Lo scrive Il Mattino nella sua edizione on line

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, firma per questa sera, alle 22, un’ordinanza per l’apertura, da lunedì prossimo 27 aprile, delle attività legate al cibo da asporto, alle librerie e alle cartolerie. Arriva così una svolta attesa da più di un mese

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Non poteva fare altrimenti. Politicamente sarebbe stato un suicidio continuare a far stare chiuse queste attività, visti i dati sul contagio.
    Adesso, però, massimo rigore sui controlli alle attività che dovranno garantire le misure di contenimento per i clienti e i propri dipendenti.

  2. PRATICAMENTE FA ESATTAMENTE QUELLO CHE SI STA FACENDO IN TUTTA ITALIA…… E TUTTO IL CENTROSUD NON HA I CONTAGGI DEL NORD QUINDI PERCHE FARE TANTO FUMO ? PERCHE VOLER ESSERE PER FORZA L EROE DELLA PATRIA MA SENZA VERI MERITI ?

  3. Muoio dalla voglia di pizza, la ordinerei già ora per gustarla a casa con la mia famiglia. Però…
    Quali sono le cautele che si adotteranno per evitare che il contagio possa essere veicolato attraverso chi questo cibo da asporto lo consegna a domicilio?
    Che vengano muniti di mascherina e guanti mi sembra il minimo, ma solo questo non mi sembra una sufficiente garanzia.
    Queste persone, secondo me, dovrebbero sottoporsi ad esami che li certifichino esenti da Covid-19 ed i loro datori di lavoro dovrebbero “formalmente” assumersi nei confronti degli utenti ogni responsabilità civile e penale riguardo ad una diffusione del contagio conseguente al servizio da loro offerto. E altresi dovrebbero garantire la perfetta sterilità dei contenitori di cartone, alluminio e simili.
    Daltronte chi maneggia alimenti deve già sottoporsi per legge ad esami clinici per altri inquinanti infettivi e deve seguire regole ben precise per evitare l’inquinamento del cibo. Questo nuovo virus obbliga ad un’attenzione maggiore e “diversa” da quella abituale. Infatti, ogni giorno che passa si capisce sempre più quanto questo Covid-19 sia pericoloso per capacità infettiva e resistenza!
    Ma chiedo, se queste nuove e necessarie garanzie dovessero essere incluse nel costo finale dei cibo da asporto, non diverrebbe un vero lusso portare in tavola persino una semplice pizza?
    Sospetto che tutto si risolverebbe alla solita maniera approssimativa, sottovalutando ogni pericolo e facendo affidamento alla buona sorte… col solito detto “che Dio ce la mandi buona!”
    E io resto con la voglia di pizza!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.