Cibi da asporto. De Luca: “Sanificare locali e visite mediche dipendenti”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Si tratta di un primo passo e di un primo segno di rilancio delle attività economiche secondo una linea di responsabilità e di prudenza, che richiede da parte di tutti il rispetto rigoroso delle regole di tutela della propria e dell’altrui incolumità” dice il governatore Vincenzo De Luca in merito all’ultima ordinanza regionale sull’asporto per le attività di ristorazione e la riapertura parziale di cartolerie e librerie.

“Il provvedimento è articolato in maniera da diluire la mobilità nel corso della giornata ed evitare assembramenti. Sarà fondamentale rispettare tutti i dispositivi di sicurezza, pena sanzioni severe a carico degli inadempienti. Occorrerà utilizzare i prossimi giorni – precisa De Luca – per sviluppare tutte le operazioni di sanificazione e igienizzazione dei locali, in qualche caso chiusi da molte settimane, per sottoporsi a visite mediche e per preparare tutte le certificazioni necessarie dal punto di vista sanitario”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Il problema caro de luca che o sazio nun crer o riun; voi pigliat tanta mila euro al mese e che ve ne fott Ro riest;
    Riducetevi tutti lo stipendio almeno alla metà e po parlamm
    Ma famm capì! Nu bar pe chill 4 cafe che va a consegna nun recuperare nemmeno le spese della corrente;
    Perché non si può entrare uno alla volta come ai panifici ? Alla macelleria o salumeria ? Che cambia ?
    È necessario il panificio e la salumeria e macelleria se poi i supermercati hanno tutto ? Ovviamente si perché devono lavorare e allora metti in condizione anche alle altre attività di poter incassare per pagare almeno i debiti;
    Con questa circostanza prevedo che aprirà solo una parte dei bar perché non ci conviene!

  2. per bar pasticcerie e gelaterie non serve a niente!! se andate sulla pagina della regione sono tutti contrari!!!! è una ca….volata!!!!!!!!!!!!!

  3. Figuriamoci se gli stessi che si lamentavano che stavano chiusi adesso non si lamentano che devono aprire.

    Entrare uno alla volta chi, che stiamo chiusi in casa? Fino a prova contraria le uscite per andare al bar ancora non le hanno riammesse, e ci manca solo che la gente inizia a uscire di nuovo in massa per andare a perdere le giornate al bar.

    Io mò che viene la stagione una bella vaschetta di gelato me la faccio portare eccome a domicilio, la guantiera di dolci, ma pure l’aperitivo, chi tiene figli piccoli non ne parliamo, si ricomincia un poco a campare normalmente di nuovo.

    Chi è in grado di lavorare lavorerà eccome, forse più di prima.

    Se poi non vi conviene levate mano, non è che teniamo bisogno di tutti questi bar.

  4. qui si vedono i nullafacenti mangiapane a tradimento che prendono soldii senza fare nulla chissà come, e poi chi si guadagna la giornata nonostante le difficoltà i governatori, i politici e i sindaci, i quali parlano con tasche pance e bocche piene. Non è vero 20.47,20.59,21.00 e compagnia?? bello fare gli splendidi coi soldi e il rischio degli altri, tanto poi le incombenze e il modo di pagare il vostro stipendio fisso a voi dipendenti non interessa. Non sono un imprenditore.
    20.47, le giornate al bar forse sono una tua attività di punta, molti il bar è un modo per avere una vita civile, se entri ti prendi un caffe e un cornetto al banco ci stai 5 minuti, mica è detto che ci devi dormire dentro? Comunque voi nullafacenti che prendete soldi fissi chissà come, siete liberissimi di restare a casa finché morte non vi prende, NESSUNO ve lo impedisce, sapete???
    Quando questa storia sarà finita, spero presto e senza lo scenario peggiore che ancora incombe (tracciamento totale per tutti, sempre, dovunque, per soldi, attività, gusti e tutto, compresa la criminale abolizione dei contante..) forse capirete quanto siete stati presi in giro con questa storia, ma fino ad allora contiuate a sparlare a pappagallo ripetendo le frasi fatte dei soliti 3 pseudomedici ai quali è consentito parlare in tv, e chiedetevi il perchè magari nelle vostre lunghe e felici giornate sul divano.

    19.35 e rosario, concordo, ma purtroppo il cervello in questa storia lo hanno scollegato in troppi fin dall’inizio. A partire da quelliche giustificano l’uso di elicotteri motoscafi e blindati per andare a prendere il subacqueo che stava sott’acqua a 200m dalla riva.. secondo quei cerebrolesi era un pericolo. Ma siccome questo governo è arrivato a fare roba del genere .. chiedetevi perchè, e non dite che si giustifica con un virus perchè vi offendete da soli.

    Mi aspetto che la prossima volta che chiamiamo per un furto, rapina o emergenza, si muoveranno con la stessa solerzia! o no?? forse una rapina in casa, di notte con bambini e moglie, merita meno attenzione del camminatore solitario, giusto?? aahhhh…. cervelli perduti…

  5. io non so quanto guadagni al mese tu, e non mi interessa. Ma per come ragioni , e per la sintassi che metti in mostra guadagni anche troppo.

  6. e v parev che mo che et apiert nun facit ancor ammuin??? avete voluto la bicicletta e pedalate

  7. Ragiono con un certo criterio perché infatti se leggete stamane molte attività non apriranno come ha detto il duce perché non gli conviene; in merito al soggetto che dice non si esce certo per chi non può e tutti quelli che escono per lavoro ? A gent a viret miezz a via o no ? Quanto guadagno ? Abbastanza da non lamentarmi ma ho anche abbastanza debiti da non lamentarmi quindi un dipendente fisso che si può permettere di stare a casa perché il 27 arriva sempre queste cose non le capisce per questo ragiona in certo modo; siamo un popolo di pecore e beleremo fino alla nostra morte anche se urliamo ma solo quello possiamo fare perché siamo pecore

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.