Regione Campania: 25, 26 aprile e 1 maggio aperte solo farmacie ed edicole

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il presidente della giunta regionale della Campania ha disposto con l’ordinanza n. 37 del 22 aprile 2020 ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19:

1) nel pomeriggio del 25 aprile al 2020, nella giornata di 26 aprile  2020 e nella giornata del 1 maggio 2020, È FATTO OBBLIGO DI CHIUSURA FESTIVA DELLE ATTIVITÀ DI VENDITA autorizzate ex DPCM 10 aprile 2020, fatta eccezione per le farmacie, parafarmacie e le edicole;

2) a far data dal 27 aprile 2020 saranno consentite le attività e i servizi di ristorazione esclusivamente, quanto ai bar e alle pasticcerie, dalle ore 7,00 alle ore 14,00, gli altri (pub, gastronomie, ristoranti, pizzerie e gelaterie dalle ore 16,00 alle ore 22,00, per TUTTI con la sola modalità di prenotazione telefonica ovvero on line e consegna a domicilio e nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione, confezionamento, trasporto e consegna dei cibi e salvo l’obbligo di attenersi alle prescrizioni del protocollo di sicurezza sanitaria allegato alla citata ordinanza.

“Si tratta di un primo passo e di un primo segno di rilancio delle attività economiche secondo una linea di responsabilità e di prudenza, che richiede da parte di tutti il rispetto rigoroso delle regole di tutela della propria e dell’altrui incolumità. Il provvedimento è articolato in maniera da diluire la mobilità nel corso della giornata ed evitare assembramenti. Sarà fondamentale rispettare tutti i dispositivi di sicurezza, pena sanzioni severe a carico degli inadempienti.

Occorrerà utilizzare i prossimi giorni per sviluppare tutte le operazioni di sanificazione e igienizzazione dei locali, in qualche caso chiusi da molte settimane, per sottoporsi a visite mediche e per preparare tutte le certificazioni necessarie dal punto di vista sanitario”.

(Vincenzo De Luca)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. fatemi capire: il bar consegna poi a chi visto che comunque la maggior parte di negozi e uffici è chiusa? la pasticceria deve consegnare i dolci a casa previo contatto telefonico, ma che senso ha?!? ma non si poteva mettere il limite di persone all’interno, come tipo per le panetterie?? è tutto solo a vantaggio delle pizzerie (i nomi si sono fatti sentire)! per non parlare delle gelaterie, me lo portano squagliato il gelato a casa 😀 ?!?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.