Troppi “furbetti” a domicilio in Campania, la rabbia del sindacato dei barbieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Sono in tanti, forse in troppi, a continuare ad esercitare a domicilio, nonostante divieti e chiusure. Il sindaco dei barbieri è sul piede di guerra e sollecita – come scrive il quotidiano “Le Cronache” un incontro al governatore della Campania Vincenzo De Luca. «Purtroppo, in questo periodo, si è registrato un ulteriore aumento di queste “persone” che hanno continuato ad operare presso il loro domicilio o direttamente dal cliente con il rischio di aggravare le carenze dal punto di vista igienico-sanitario. ma anche l’aumentare il contagio da Covid-19». A denunciare questa situazione è Vincenzo De Santis, presidente della Federazione italiana Barbieri (Fib) e titolare di Lookmaker, storico locale di Ogliara. Chiede una riapertura delle attività regolamentate da un ordinanza chiara all’uso di dispositivi di sicurezza e norme igienico-sanitarie «per operare in sicurezza».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. E l’evasione continua… dopo aver preso pure incentivi e sussidi.
    Non chiamate barbieri e parrucchieri a casa….. salvo casi di persone impossibilitate ad uscire.

  2. il vero problema è quello dei barbieri, parrucchieri estetiste ecc… che lavorano a nero cioè senza partita iva girando per le case da sempre o addirittura ricevendo in una stanzetta del proprio appartamento.
    togliendo soldi a chi sta in regola, tasse allo stato e magari percependo anche il reddito di cittadinanza o una delle miriade di agevolazioni riconosciute dallo stato e dagli enti locali…
    magari quelli che si lamentano di non aver ricevuto uno scontrino o una fattura da tutti gli altri regolari o che i soldi che ricevono dallo stato sono sempre pochi…
    e i clienti, per risparmiare 2/3 euro, sono conniventi…
    cogliete l’occasione per sollevare questo, atavico, e vero problema…

  3. La cosa bella è che già prima mi facevo i capelli da solo … adesso il barbiere non mi vedrà mai più.
    Pizzeria ugualmente,
    Bar ugualmente.

  4. LA COLPA NON È DEI BARBIERI, MA DEI CLIENTI DISONESTI.
    TAGLIATEVELI DA SOLI, NON SIATE EGOISTI, UN BARBIERE CHE FA UN ILLECITO RISCHIA DI PERDERE L’ATTIVITÀ DEFINITIVAMENTE, NON È GIUSTO, È IL CLIENTE CHE DEVE PAGARE UNA MULTA SALATISSIMA E METÀ DEVE ESSERE DATA AL BARBIERE CHE LAVORA PER FAME……..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.