Covid: confermato a Napoli, il 2 maggio niente processione di San Gennaro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Ora è ufficiale: quest’anno, a causa dell’emergenza Coronavirus, non sarà fatta la processione che, secondo la tradizione, nel pomeriggio del sabato che precede la prima domenica di maggio, si è sempre tenuta dal Duomo alla chiesa di Santa Chiara, con la teca contenente il sangue e con il busto di San Gennaro, Santo Patrono di Napoli e della Campania, unitamente alle statue di alcuni Santi compatroni.

In questa occasione, si verificava (quasi sempre) l’evento della liquefazione del sangue del martire Gennaro. La processione si svolgeva in ricordo della traslazione delle reliquie del Santo dal cimitero posto nell’agro marciano, nel territorio di Fuorigrotta, a Napoli, fino alle Catacombe di Capodimonte, poi denominate, per questa ragione, di San Gennaro

La processione

La processione di maggio era detta anche degli infrascati, per la consuetudine del clero presente di proteggersi dal sole coprendosi il capo con corone di fiori. Ne è memoria la corona in argento che sovrasta il baldacchino che, in pubblico, custodisce la teca con il sangue del Santo e che porta al centro un enorme smeraldo, di provenienza centroamericana, dono della città di Napoli.

Nella ricorrenza di quest’anno, ci sarà soltanto la Celebrazione Eucaristica nella Chiesa Cattedrale, a porte chiuse: la teca con il sangue del Santo Martire viene tirata fuori dalla cassaforte a cura del Cardinale Sepe, il quale, da solo, la porta sull’altare maggiore del Duomo per dare inizio alla celebrazione. Al termine, il cardinale arcivescovo riporta la teca nella cappella.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Poco ci credo.
    I napoletani a differenza delle pecore buoniste di Salerno sono più “reattivi” e difficilmente si faranno mettere la museruola.
    Forse a differenza di tutti gli altri beeeeOti che oggi cantavano bella ciao (che tristezz)
    i tanto “odiati” partenopei si faranno valere contro questa dittatura decisa da una persona nemmeno eletta dal popolo (conte) e chissà che altri non apriranno gli occhi. …. io faccio il tifo per loro!
    IorestoacasaBEEEEE

  2. Spero che i napoletani non si mostrino incivili ignoranti e violenti.
    De Luca credo gli abbia insegnato tanto

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.