Premio-beffa per gli “eroi” degli ospedali: al Ruggi solo 100 euro in busta paga

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
In  busta paga si sono ritrovati con cento euro in più. E’ l’amara sorpresa dei dipendenti dell’azienda universitaria ospedaliera “Ruggi” di Salerno, che  alla voce “premio per i giorni lavorati” – come scrive il quotidiano “Le Cronache” . si sono ritrovati un aumento che non supera i cento euro. C’è chi addirittura ha ricevuto appena 90 euro. Si tratta  personale sanitario della mega azienda ospedaliera che, oltre il Ruggi di via San Leonardo di Salerno, gestisce i plessi “Da Procida”, sempre di Salerno, il “Santa Maria dell’Olmo” di Cava de’ Tirreni; il “Fucito” di Mercato San Severino e quello della Divina Costa a Ravello. L’ultima amara sorpresa è arrivata nella busta paga di marzo con un premio economico certamente non all’altezza del lavoro che stanno svolgendo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Eroi??? Ma informatevi prima di scrivere. S. Leonardo? Due mesi di ferie. Una decina di ricoveri Covid. Maggioranza asintomatici. Di contro, Pronto Soccorso praticamente chiuso. Pochissimi accessi. Ambulatori chiusi. Sale operatorie quasi chiusi. Solo interventi salvavita. Una vera pacchia. Detto da loro. E se stavano in Lombardia, che erano, Santi?

  2. Ma che beffa…quei 100 euro sono per tutti quei lavoratori , medici e non, che hanno lavorato in sede e non in smart working. Secondo me gli ulteriori premi per medici devono ancora arrivare.

  3. Nessuna meraviglia…. Le inchieste del passato hanno rivelato dove confluiscono i fondi in quest ospedale…
    Ad averceli gli amministratori della sanità lombarda a Salerno….
    Siamo da tanto e troppo tempo in mano a persone sbagliate!

  4. Per salernitano doc
    Come sono curioso di vedere la tua faccia….che sputi sempre sentenze su tutto…perché una volta non ci metti il nome e il cognome e ti invito a venire a fare un turno come lo abbiamo fatto noi questa notte mentre tu eri sereno nel tuo letto…non mi dilungo ma sei veramente un povero idiota

  5. Io ci lavoro come infermiere al Ruggi e non mi sento un eroe. Ad alcuni miei colleghi sinceramente non darei nemmeno 500 euro di stipendio per quello che fanno. Qui ci vorrebbe un ‘inchiesta invece per quelli che non lavorano più in reparto malattie infettive ma continuano a percepire più di 2000 euro annuì per il rischio reparto. Ci sono colleghi che da 10 anni percepiscono questi soldi che non dovrebbero. Ma qui tutto tace

  6. gli amministratori della sanità lombarda hanno ucciso più di 15mila persone in neanche due mesi e nemmeno si sono fattil il problema, nemmeno quando c’erano i poggiolini in persona in Campania c’è stato questo disastro.
    Vattene pure a Milano se ti piace tanto.

  7. La gente piccola e miserabile come anche i grandi uomini si vedono nei momenti di vera crisi.

    Inutile fare nomi.

  8. @umberto se è così ti consiglio di scrivere una lettera , anche anonima, al presidente della regione ed eventualmente alla procura della repubblica.

  9. Fatemi capire una cosa….. perche devono essere definiti eroi….hanno solo fatto il loro lavoro, che hanno scelto consapevoli di tutti i rischi che comporta. Chi ha bisogno di aiuti sono tutte quelle persone che hanno chiuso l’attività e continuano a pagare tasse

  10. Io direi piuttosto che tuttosommato anche se solo 100 euro in piu’ (non discuto se sono pochi o troppi),un lavoro continua ad averlo,pensassero a chi con questo maledetto virus ha perso il lavoro e non sa cosa mettere a tavola e non ha nemmeno quella 100 euro.

  11. X SALERNITANO DOC
    GATTO DA TASTIERA… VIENI NU POCO AL PRONTO SOCCORSO.. VIENI VIRIMMI SE TIENI E’ PALLE…
    FACILE A PARLA’ È NASCOSTO..
    CHIACCHIERONE… CHIACCHIERONE

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.