Sanità: paziente Covid positiva di Napoli operata al femore ad Eboli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Una storia a lieto fine nel giorno della festa della Liberazione, l’appena trascorso 25 aprile 2020. Una pensionata settantenne napoletana, positiva al virus Covid 19, viene operata al femore nell’ospedale “Maria SS. Addolorata” di Eboli.

Il dott. Antonio Cappelli, primario del reparto di Ortopedia e Traumatologia, ha effettuato con successo il delicato intervento al femore della signora, coadiuvato dal collega chirurgo ortopedico dott. Vincenzo Lania, dall’anestesista dott. Giovanni Cammarano e dal ferrista Gino Caciottoli.

La donna, risultata positiva al Covid 19 e in isolamento domiciliare, cade in casa e si rompe il femore. Immediato l’intervento dei sanitari del 118, ma sorge subito un problema: nessun reparto di Ortopedia di Napoli e provincia è disponibile al ricovero e intervento urgente. La ricerca è così proseguita nella provincia di Salerno e, finalmente, la donna viene accolta nel nosocomio ebolitano.

Immediata la disponibilità del dott. Cappelli ad operare la paziente. Si sono attivate, così, tutte le misure di sicurezza del caso e l’utilizzo dei Dpi previsti. L’intervento si è concluso nel migliore dei modi e la paziente è stata trasferita in via precauzionale nel reparto di Rianimazione. In settimana, se la stessa risulterà, dall’esito del nuovo tampone, negativa al virus, tornerà nel reparto di Ortopedia per la convalescenza.

Una bella notizia, quindi, per la sanità Salernitana ed in particolare per l’ospedale ebolitano ed i suoi sanitari, impegnati in prima linea contro il Covid. Il primario Cappelli ed il suo team – oltre al già citato dott. Lania, opera in reparto il dott. Giovanni Imbrenda – continua a lavorare a pieno ritmo nel reparto ortopedico, al momento ridotto a 6 posti letto per l’emergenza nazionale, ma in attesa di tornare subito a 20 posti letto, suddivisi tra interventi urgenti e d’elezione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Certo che da qui in poi si dovrebbe iniziare a contemplare l esigenza per gli ospedali di curare le persone per le problematiche solite.. Che non siamo il virus…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.