Visite private in ospedale: arrestato medico e infermiera. La nota del Rettore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Un dirigente medico dell’ Ospedale “Gaetano Fucito” di Mercato San Severino, docente all’ Università di Salerno, ed una coordinatrice infermieristica sono stati arrestati con l’ accusa di peculato, falso e concorso in abuso d’ ufficio.

Le ordinanze di custodia per i due, entrambi ai domiciliari, sono state eseguite dai carabinieri del Nas. Secondo quanto emerso dall’ inchiesta del pm di Nocera Inferiore Anna Chiara Fasano e del Procuratore Antonio Centore il medico si sarebbe appropriato di apparecchiature dell’ Università per eseguire visite specialistiche private ed attività intramoenia.

Il professionista è accusato anche di abuso d’ufficio in quanto programmava le visite mediante contatto diretto,senza passare per il Centro Unico di Prenotazioni, riscuotendo i compensi senza versare all’ Ente ospedaliero la quota spettante. La coordinatrice infermieristica dell’ ospedale “Fucito” è accusata di concorso in abuso d’ufficio. Avrebbe stravolto la lista d’attesa favorendo alcuni pazienti.

LA NOTA DEL RETTORE. Il Rettore Vincenzo Loia esprime profondo rammarico per la vicenda giudiziaria che vede coinvolto un docente dell’Ateneo. “In una fase in cui – sottolinea il Rettore – tutto il personale medico, a seguito della vicenda Covid-19, sta dando prova di grande senso di responsabilità e sacrificio per il bene e l’interesse dell’intera comunità, questa notizia rappresenta una nota stonata”.

Sicuro che l’operato della magistratura farà al più presto luce sulla vicenda emersa e sulle eventuali responsabilità, il Rettore esprime fiducia all’intero personale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria che sta testimoniando rigore ed efficienza durante questa emergenza epidemiologica.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ora che la notizia è nera il rettore coinvolge tutta la classe medica salenitana, quando si tratta di mettere medaglie sono solo gli universitari!!
    ma siamo sicuri che questi presunti reati non appartengono anche ad altri universitari? e’ una legittima domanda che mi pongo

  2. sinceramente non credo sia il primo ne l’ ultimo che agisce in questo modo, primari e professionisti vari hanno troppa autonomia all’interno degli ospedali pubblici… e ne scaturiscono corsie preferenziali, consulenze nei propri studi privati e quant’altro i soliti schemi di ” amici e parenti” finiscono con l’originare…
    Ma la cosa che mi sono sempre chiesta è… a che cosa servono i dirigenti nelle strutture ospedaliere se non si scollano mai dalle scrivanie e risultano sempre ignari di quello che succede…Soliti misteri italiani….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.