Esodo del 4 maggio verso Sud, sui social appello a De Luca: Blinda la Campania!

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
È già tutto pronto per il secondo esodo, dal nord al sud, in programma il prossimo quattro maggio quando sarà di nuovo possibile, dopo il “lockdown”, tornare finalmente a casa.

Nel nuovo decreto sul Coronavirus del premier Giuseppe Conte è scritto con chiarezza – al netto del divieto di spostarsi da una regione all’altra salvo che per comprovati motivi di lavoro o di salute – «è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza».

Dunque, via libera, ma non senza qualche preoccupazione: l’immagine del treno preso d’assalto alla Stazione centrale di Milano il 7 marzo scorso è diventata ormai un simbolo della pandemia.

Sembrava la grande fuga: centinaia di persone che correvano verso l’ultimo Frecciarossa prima della totale chiusura della Lombardia. La notizia sulle intenzioni del governo – come si ricorderà – spinse molti meridionali, tra cui tanti studenti in trasferta, a scappare d’improvviso prendendo d’assalto quel convoglio. Con le conseguenze che abbiamo visto. E in molte regioni del sud tra cui la Campania la preoccupazione cresce. In queste ore si moltiplicano gli appelli al Governatore De Luca di monitorare la situazione e di bloccare l’esodo di massa, cosi come lo stesso presidente campano aveva preannunciato una settimana fa durante la sua diretta in streaming.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Bah, casi in campania non ce ne sono più e si vieta anche una corsetta ma poi si apre da una zona ad alto contagio(lombardia) per farli scendere qui, qualcosa non torna o voi politici vi siete rincoglioniti..

  2. Caro direttore Esposito quali conseguenze abbiamo visto con l’esodo del 7 marzo ? In Campania molti sono costretti ad emigrare per lavorare dignitosamente. Non tutti, per fortuna, campano con il reddito di cittadinanza e il lavoro in nero.

  3. Non si può impedire chi è rimasto lontano da casa, per qualsiasi motivo, di tornare alla sua residenza abituale, alla sua famiglia. Perciò l’unica precauzione efficace per evitare di importare insieme alla persona anche il virus che eventualmente lo contagia in modo asintomatico,è e resterà l’isolamento domiciliare obbligatorio presso adatte residenze, quindi non immediatamente tra i suoi familiari. Solo cosiì si potrà evitare il prolungamento di questo disastro all’infinito

  4. Perdonatemi ma per me basterebbe controllarli alla partenza, se non sono positivi devono pur tornare in Campania una buona volta.
    La verità è che non esistono controlli da nessuna parte, c’è un dispendio di soldi da parte di tutte le istituzioni ma nessuno se ne preoccupa, tutto fatto in emergenza, alcuni prodotti aumentano in modo considerevole ma nessuno si sogna di fermarsi e controllare, così da chiudere per sempre i negozi a chi è disonesto e così via.
    Ora la nostra preoccupazione è quella di non far tornare i “Lumbard” che immagino siano nostri compaesani, ma nessuno ad esempio, si è preoccupato quando ieri durante il discorso del Premier Conte a Livorno, che ribadiva l’importanza della distanza tra le persone, nessuno dei presenti la rispettava, anzi erano tutti accalcati, altro esempio, ma ce ne sarebbero tanti, vorrebbero farci votare a luglio, anche in questo caso nessuno si è degnato di dire che sarebbe impossibile per il contenimento Coronavirus, mah siamo proprio un popolo strano. Buona serata a tutti.

  5. Niente aumento pensioni minime a 1000 euro come De Luca ha propagandato da tv e Facebook. I pensionati con dignità non devono votarti,vergognati.

  6. Il tutto è risolvibile basta che vengano solo i residenti messi in quarantena obbligatoria e gli altri rispediti al mittente con treni speciali con discesa e salita al treno che li riporta da dove sono venuti.Un altro sforzo da parte di tutti .uniti ce la faremo.

  7. Se molte persone emigrano dal sud e’ per trovare un lavoro per vivere,e chissa’ ancora quanti nostri amici o figli o parenti saranno costretti ad emigrare in cerca di fortuna perche giu al sud non c’e prospettiva per il futuro e’ giusto che si faccia una riflessione anche su questo.

  8. Quelli che hanno il sedere al caldo si preoccupano del
    rientro di campani che non hanno più lavoro e mezzi di sussistenza dopo quasi due mesi di
    lockdown .Che bel popolo.

  9. 1) In diversi comuni della Campania, come Cava de’Tirreni e Caserta, il contagio è stato provatamente portato da persone scese dal Nord il 7 marzo. Solo il pugno di ferro di De Luca che li ha subito individuati e costretti in quarantena ha limitato le vittime.

    2) Se emigrate perchè qui non avete niente, perchè tornate? Vi manca il piatto cucinato da mammà? O forse il Nord che vi dà tanta dignità e futuro al primo problema vi dà un bel calcio nel didietro e vi rimanda a casa vostra?

  10. Non e questo il momento di emigrare,devono tornare persone che devono essere obbligatoriamente residenti.E già mo facimm a mort re surc.

  11. Ci vuole prudenza, se hanno motivi validi per viaggiare OK, fare un periodo di quarantena non mi pare una tragedia. Credo che neppure loro vogliano mettere a rischio parenti e conoscenti.

  12. Ma i tamponi a quelli che lavorano e non si sono mai fermati glieli hanno fatti camionisti e tutti quelli che vanno in giro a consegnare merci alimentari e non che ne sappiamo se ci sono persone positive e se ci sono qua non si finisce più con questo cazzo di virus e noi continuiamo a stare chiusi in casa

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.