Esplosione in fabbrica ad Ottaviano: un morto e due feriti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Una persona è morta nell’esplosione all’interno della fabbrica Adler Plastic di Ottaviano, in provincia di Napoli. Altre due persone sono rimaste ferite, una delle quali trasportata all’ospedale di Nola in condizioni gravissime, un’altra all’ospedale Cardarelli di Napoli.

L’incendio, è scoppiato nella zona dei forni, dove per fortuna non c’erano operai al lavoro. A un’esplosione sono seguite le fiamme. Sono anche crollati gli uffici dove, invece, c’erano dipendenti. Al lavoro c’erano settanta tra operai e impiegati. La fabbrica, che produce oggetti in plastica, è la ditta Scudieri. Sono ancora in corso le operazioni di spegnimento delle fiamme che via via si stanno diradando.

L’esplosione è stata udita a chilometri di distanza ed il fumo è visibile anche da da molti comuni dell’entroterra vesuviano. La fabbrica aveva riaperto ieri, per effetto dell’ultimo decreto governativo. Secondo alcuni testimoni lo scenario che si è presentato è apocalittico ed alcuni dipendenti, usciti indenni dalla fabbrica che produce plastica e gomma, ipotizzano che ad esplodere sia stata una bombola di gas presente nello stabilimento per le lavorazioni.

Il sindaco di Somma Vesuviana, tenete porte e finestre chiuse “Invito in via precauzionale i cittadini di Somma Vesuviana a tenere porte e finestre chiuse e a evitare, se non in caso di estrema necessità, gli spostamenti verso l’esterno, in particolare in direzione Ottaviano”. Cosi’ Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana (Napoli) che si è recato sul luogo dell’esplosione.

L’ARPAC. 

Arpac è immediatamente intervenuta, di concerto con i Vigili del Fuoco e le altre forze impegnate sul campo, per intraprendere i primi interventi utili per valutare gli effetti ambientali dell’incendio divampato oggi pomeriggio nello stabilimento Adler di Ottaviano (Napoli). Al momento sono presenti sul posto tecnici del Dipartimento provinciale di Napoli.
Non appena sarà possibile, in base alle condizioni di sicurezza, l’Agenzia inizierà il monitoraggio delle matrici ambientali interessate dall’evento, a cominciare dal monitoraggio della qualità dell’aria.
I risultati delle indagini ambientali svolte dall’Agenzia saranno comunicati alle autorità competenti e diffusi attraverso il sito istituzionale dell’Ente.
VIDEO IL VESUVIANO

VIDEO DA YOUTUBE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. impressionante .. a Vietri l’onda d’urto ha fatto tremare i vetri come fosse un pugno nella finestra, ma era un suono sordo, cupo, brutto davvero

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.