Pontecagnano: parruccherie, centri estetici e di danza. Le richieste all’ANCI

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara scrive al Presidente ANCI Campania Carlo Marino per richiedere misure a sostegno dei centri di danza. La nota risale a questa mattina, quando il Primo Cittadino ha deciso di evidenziare la condizione di difficoltà vissuta “dal settore in questo momento storico dettato dall’emergenza virale”.

Segnalato lo stato delle cose, emerso anche a fronte di una serie di scambi di opinione avvenuti fra l’ente comunale e gli operatori del comparto, Giuseppe Lanzara ha richiesto di “intraprendere un’azione di sollecito verso le Istituzioni sovracomunali affinché si possano trovare le più adeguate misure di sostegno e di rilancio dell’attività della danza che, oltre ad essere un momento di formazione sportiva, rappresenta anche un valore sociale ed educativo”.

In qualità di componente del direttivo ANCI, il Sindaco di Pontecagnano Faiano si era già reso portavoce, nelle scorse ore, della proposta di parrucchieri, barbieri e titolari di centri estetici, di assicurare una rapida riapertura delle attività che lavorano nel settore della bellezza, “sempre garantendo la sicurezza sanitaria, ma al tempo stesso favorendo la ripresa economica per quelle categorie che maggiormente sono state colpite dall’effetto della pandemia”.

“Non v’è dubbio che, nelle opportune condizioni e nel rispetto rigoroso delle norme, si debba rilanciare l’economia cittadini. Resta confermato il nostro impegno proprio in favore di coloro i quali, anche se gradualmente, riprenderanno a riaccendere di luce e di speranza questo Comune. Non si trascuri l’idea che il commercio, l’artigianato e l’associazionismo, in tutte le sue forme, assicurano servizi, lavoro, ricchezza e sicurezza nell’ambito di un territorio. Per quanto nelle nostre possibilità, saremo la voce di chi vuole ripartire: con fiducia e nella legalità”, ha chiarito sul tema Giuseppe Lanzara

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Le estetiste sono esposte come in un qualsiasi studio medico. Uso obbligatorio dei DPI per la sicurezza dei clienti e rigorosa applicazione delle sanificazioni tra un cliente e un altro. Denuncia penale per le estetiste che lavorano in casa in nero, per il rischio di procurata pandemia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.