Sentenza Corte di Germania su Bce: scontro alla Camera Piero De Luca-Borghi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Botta e risposta alla Camera dei Deputati sulla sentenza della Corte costituzionale tedesca tra il leghista Claudio Borghi e il Dem Piero De Luca. “A seguito di una nota sentenza in Germania sui poteri della Banca centrale europea – ha detto Borghi, durante l’esame del decreto Covid – la Corte costituzionale tedesca ha ribadito che la loro Costituzione e’ superiore a quanto arriva dalla Corte di giustizia europea. Il punto qual e’? Per tramite del rappresentante della Commissione europea è stato ribadito, invece, e cito le sue parole che le statuizioni della Corte di giustizia europea sono superiori e vincolanti per le Corti costituzionali. Ora, come possiamo noi metterci qua di deliberare in modo corretto quando ci viene detto da parte dell’Unione europea che la nostra Costituzione e’ carta straccia perchè decidono loro?”.

De Luca, capogruppo del Pd in Commissione per le politiche dell’Ue ha chiesto immediatamente la parola: “Occorre semplicemente evitare di inventare false notizie che rischiano di inquinare e di creare ancora più difficoltà al dibattito politico e economico che il Governo sta portando avanti in queste ore in Italia e in Europa. La Corte Costituzionale tedesca si e’ pronunciata su un aspetto procedurale di dettaglio legato a vecchi programmi di Quantitative Easing della BCE: nulla è cambiato rispetto agli attuali programmi di acquisto di titoli di debito pubblico sul mercato secondario da parte della BCE per rispondere alle esigenze dettate dalla crisi COVID. Non creiamo false informazioni che alimenterebbe ancora tensioni sui mercati e sulla stabilità del nostro sistema finanziario nazionale. Evitiamo propaganda su questi temi” ha concluso il parlamentare salernitano.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Anzichè fare un intervento al giorno ed un articolo al giorno, il buon deputato De Luca, può spiegare perchè blocca sulla propria pagina, chi , con educazione, gli segnala delle mancanze a cui lui può porre rimedio?

  2. De Luca, aspetta a vedere. Non anticipare il giudizio, probabilmente non hai capito il nocciolo della situazione che si è venuta a creare. Fior di analisti, nei migliori giornali economici, stanno dicendo il contrario di quanto asserisci tu. Quindi, aspetta a giudicare, altrimenti rischi di fare la solita figura di cacca ! A presto.

  3. Povero Pierino, come al solito ha capito l’esatto contrario, dimostrando ancora una volta che se non fosse stato per papà manco in cartolina lo vedeva il Parlamento.

  4. Così come fa Papino predica bene e razzola molto male.
    Dice “Evitiamo propaganda” ma giornaliermente esce un suo articolo o un servizio in cui accende fumogeni e fa propaganda sterile.
    E gli dobbiamo pagare anche lo stipendio, le diarie e le indennità……
    Assurdo….

  5. Ma ancora che parla questo. Ma per favore vi rendete conto che a parte l’arroganza che ha in volto come il padre non capisce davvero niente. Ma per favore non pubblicatelo più.

  6. Onorevole deputato sig. De Luca Si legga bene le carte,la invito a rispettare la nostra Costituzione e a tutelare e difendere gli interessi dell’Italia che le paga profumatamente uno stipendio

  7. Blocca le pagine perchè come il padre è abituato ai monologhi e non al confronto da civile cittadino, dal quale ne uscirebbe inesorabilmente sconfitto vista la sua preparazione.

  8. Menomato che sei.è il contrario di quello che dici.studia prima di parlare.senza fretta quando andrai a casa e non avrai nulla da fare

  9. Ed ecco il solito compitino illuminante del”NOSTRO”.
    Te lo dico io perchè quelli hanno l’arroganza di dire che la nostra costituzione
    è carta straccia:perchè negli ultimi anni si sono INSINUATI nella politica italiana
    orde di incapaci,accomodanti e truffatori,da Aosta fino a Pantelleria!Ti ricorda
    qualcuno o qualcosa questa situazione?…
    Alla fine chinerete il capo,TUTTI,davanti a quella specie di associazione a
    delinquere che si è venuta a formare che si chiama Comunità Europea

  10. Come al solito sempre in mezzo senza capire una mazza,ma tanto per dare aria ai suoi polmoni.Almeno il padre quando parla ha le idee chiare.

  11. Ma quanta monnezza sud leghista qua sopra. Al massimo tenete un diploma comprato dai vostri amici delle scuole private che i capi bastioni foraggiano con i nostri soldi e vi atteggiate a fare i professoroni. E comunque, De Luca junior sarà pure antipatico ma fa l’avvocato anche a Bruxelles, quel borghi sarà per caso il giocatore che berlusca preferì a van Basten inizialmente?

  12. Veramente uno spasso leggere i commenti agli articoli promozionali dell’ONOREVOLE!
    Evito di commentare per sicura censura, ma una considerazione permettetemi di farla : ma che faccia!
    Ma enSa carrarmato e pappagallo ragliante dove sono?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.