Animali vaganti: catturata mandria di 70 bovini, blitz tra Ottati e Castelcivita

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Portata a compimento nella giornata di ieri una complessa operazione che ha consentito la cattura di animali vaganti – una mandria circa 70 capi bovini – nel territorio dei comuni di Ottati e Castelcivita.

Il fenomeno degli “animali vaganti” ha assunto, nel tempo, in provincia di Salerno, un elevato livello di criticità per molteplici profili: da un lato, per i danni provocati alle attività agricole e al territorio, dall’altro per la sicurezza e l’incolumità pubblica e per gli aspetti sanitari riguardanti la trasmissione di patologie all’uomo.

Il lavoro condotto dalla “cabina di regia” istituita in Prefettura, con il coinvolgimento di Regione Campania – UOD Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria, C.R.I.U.V. (Centro di riferimento regionale per l’Igiene Urbana Veterinaria) e C.R.E.S.A.N.E. (Centro di riferimento regionale di Sanità Animale) – ASL di Salerno-Sanità Animale, Sindaci dei comuni interessati e Arma dei Carabinieri, ha consentito il raggiungimento di un risultato straordinario, con grande soddisfazione delle comunità locali.

L’operazione, particolarmente complessa per via della impervietà dei luoghi e della difficile “catturabilità” degli animali, ormai inselvatichiti, ha richiesto un’attenta pianificazione nell’ambito del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica ed è stata realizzata con il supporto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno, dei Carabinieri Forestali del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e dei Vigili del Fuoco, intervenuti con un mezzo aereo.

Al termine della “due giorni” di intervento, effettuato il 5 e 6 maggio, il Prefetto Russo ha voluto esprimere un sentito ringraziamento a tutti coloro che vi hanno preso parte.

Un esempio di “lavoro di squadra” che, anche in questo caso, ha dato ottimi frutti, grazie alla straordinaria professionalità e al profondo senso del dovere dimostrato non solo dall’Arma dei Carabinieri, sempre al fianco della Prefettura in ogni iniziativa per il ripristino della legalità sul territorio, ma anche dai rappresentanti della Regione Campania e del mondo “sanitario-veterinario” in generale, con i quali, già da tempo, si è instaurato un rapporto di proficua collaborazione”.

Un importante segnale nella lotta a ogni forma illegalità – ha sottolineato ancora il Prefetto – tale da condizionare la vita delle persone attraverso la presenza di animali sul territorio, privi di profilassi sanitaria e pericolosi sotto il profilo epidemiologico”.

Gli animali recuperati saranno trasferiti presso un centro specializzato per essere sottoposti agli accertamenti sanitari del caso e destinati alla produzione a scopo benefico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Cioè li ammazzeramno e daranno la carne alle parrocchie, così i preti saranno presi come i benefattori e distribuiranno tutto il “bendidio” alle parrocchiane ed anche ai parrocchiani. Ho compreso bene?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.