Arcuri verso accordo per la fornitura di 10 milioni di mascherine alle farmacie

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
È giunto al termine lo scontro tra il Commissario Domenico Arcuri e il mondo delle farmacia per la distribuzione e la vendita delle mascherine. Il caso era scoppiato dopo che il governo aveva annunciato il prezzo fisso delle mascherine chirurgiche. Cinquanta centesimi.

Un tetto troppo basso, hanno protestato immediatamente dal mondo delle farmacie. In effetti i dispositivi in questione erano stati acquistati a prezzi decisamente più alti. Quindi non solo non avrebbero avuto un margine di guadagno, ma avrebbero addirittura registrato una perdita dal punto di vista economico.

Mascherine, accordo tra Arcuri e Farmacisti Dopo giorni di trattative intense e complicate, stando a quanto riferito dall’Ansa, le parti in causa (Arcuri da una parte Federfarma e l’Associazione Distributori di Farmaci dall’altra) sono arrivati a un compromesso.

I termini dell’accordo Stando a quanto emerso, i farmacisti acquisterebbero le mascherine a un costo di trentotto o quaranta centesimi per poi rivenderle a cinquanta centesimi più Iva, con un guadagno di circa dieci centesimi su ogni pezzo.

La lotta alla speculazione sul costo delle mascherine Soprattutto nella fase 2 dell’emergenza coronavirus era fondamentale mettere fine alle speculazioni sulla vendita dei dispositivi di protezione individuale, Nei primi giorni della crisi sanitaria, le mascherine, anche sulla rete, hanno raggiunto prezzi inaccettabili.

Sono diversi inoltre i casi di furti avvenuti addirittura all’interno degli ospedali, dai quali sono stati sottratti in maniera illecita grandi quantità di mascherine e flaconi di gel disinfettanti. Il tutto messo poi probabilmente in vendita su una sorta di mercato nero sanitario.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. A questo punto visto che il fattore venale prevale anche per i “farmacisti” mettete in vendita le mascherine presso i tabaccai allo stesso modo delle sigarette e finisce sta storia squallida dei guadagni e ristori!!!
    E mi raccomando, sulla confezione, scrivete potrebbe salvarvi la vita!!! Che squallore!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.