Il Meridione e il calo dei contagi: il caldo gioca ruolo essenziale contro il Covid?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Le previsioni del tempo, durante la quarantena e anche ora in fase 2, vanno di pari passo con il Bollettino della Protezione Civile sui dati del contagio. Si, perché siamo diventati tutti dipendenti dalla statistica, drogati di numeri, di notizie ma anche soltanto di pure ipotesi, soprattutto quando queste sono improntate all’ottimismo. E allora, se fino a qualche giorno fa noi tutti si faceva il tifo per la pioggia – capace di tenere i meno coscienziosi tappati in casa – oggi speriamo nello scoppio di una calda, torrida estate anticipata. Questo perché, da quello che sostengono più esperti, il virus potrebbe perdere la sua carica aggressiva con l’aumentare delle temperature e addirittura spegnersi lì dove la colonnina fa segnare oltre 35 gradi. Supposizioni, certo, ma basate su solide basi scientifiche, al punto che i virologi più arditi, spingendosi oltre, sostengono che andare al mare, più che un pericolo, sarà un toccasana. Per la cronaca, nei prossimi giorni, secondo gli esperti Meteo, sarà quasi sempre soleggiato, con le temperature destinate progressivamente a salire.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. il virus al Sud non è mai arrivato: davvero pensate che questi due mesi siano serviti a qualcosa?

  2. Il virus al sud è stato fermato dal lockdown. Se non stiamo attenti, caldo o meno, ritornerà

  3. Quindi questi due mesi li dovevamo passare in totale libertà?
    Sei totalmente dissociato dalla realtà, fai parte del gruppo dei filosofi che non vuole cambiare idea neanche difronte numeri e risultanze cliniche, nel vocabolario “ottusità”.

  4. Questi due mesi sono serviti ad avere ancora con noi dei geni come te a scrivere stronzate, se non è arrivato vai a farti un giro in terapia intensiva al Cotugno di Napoli, tanto secondo la tua teoria non ti dovrebbe succede niente, giusto genio?

  5. Il virus è arrivato in Campania, come è arrivato in Sicilia, Puglia Calabria Basilicata, Molise ed Abruzzo, cioè poco e niente e di importazione. Invece di fare ironia, o peggio, ragionate sui numeri:
    CAMPANIA 4192 infezioni diagnosticate dai laboratori di riferimento regionale
    • Età mediana 54 anni (0aa-100aa)
    • 243 decessi
    Fascia d’Età Casi [n (%)]
    0-9 78 (1.9%)
    10-19 186 (4.4%)
    20-29 368 (8.8%)
    30-39 468 (11.2%)
    40-49 616 (14.7%)
    50-59 862 (20.6%)
    60-69 656 (15.6%)
    70-79 512 (12.2%)
    80-89 333 (7.9%)
    >90 90 (2.1%)
    Non noto 23 (0.5%)
    Detto ciò, invece di stare a casa a covare le uova, sarebbe bastato isolare soltanto gli over 65 che rappresentano il 95% dei deceduti e far andare avanti l’economia. Immagino che entrambi siate dei dipendenti pubblici stipendiati, che in questi due mesi hanno perso forse soltanto il buono pasto, ma i morti per suicidi e disperazione, per cattiva salute dovuta a miseria e per delitti e delinquenza, causati da questi mesi di “covata”, saranno ben più dei 243 morti avuti in Campania. Probabilmente con misure meno drastiche sarebbero stati 300-350: niente di fronte al disastro che verrà e che già stiamo vedendo.
    P.S. – detto da voi 2 l’appellativo di “ottuso” per me è un onore.
    P.S.2 – In questi due mesi ho preso sempre i mezzi pubblici e sono stato, per quanto consentito, a contatto con la persone per lavoro e sono ancora qua, se trattasi di miracolo dovrei essere beatificato. 🙂

  6. mette la testa sotto la sabbia per non vedere, e voi continuate pure a tenere le fette di prosciutto sugli occhi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.