Minaccia dipendenti per pratica Isee, follia in banca nel salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Una storia drammatica arriva dal salernitano dove un uomo ha minacciato un dipendente di una banca per ottenere un servizio. Ed è solo uno dei tanti avvenuti nelle filiali bancarie nelle ultime settimane. Da quando è cominciata l’epidemia in tantissimi si sono ritrovati improvvisamente poveri. Le violenze nei confronti dei bancari sono aumentate, al punto che ieri i sindacati di settore hanno presentato un esposto “contro un clima di odio pericoloso” a tutte le procure della Repubblica, informandone anche il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. “In questo periodo le persone sono esasperate dall’enorme carteggio che chiedono le banche per tutte le prestazioni previste dai decreti del governo per l’emergenza coronavirus” racconta il dipendente della banca. “E così la settimana scorsa si è presentato in banca, senza appuntamento, un signore che il giorno prima ci aveva scritto per chiedergli di inviargli i documenti necessari per la compilazione dell’Isee, e cioè la certificazione del saldo e della giacenza media”. L’uomo pretendeva che la richiesta venisse evasa immediatamente: “Dopo circa un quarto d’ora in cui continuava a lanciarci offese irripetibili e a minacciarci di violenza fisica, abbiamo deciso, vista la situazione di pericolo, di assecondarlo. Avremmo potuto chiamare la polizia o i carabinieri, ma abbiamo preferito fare attendere i clienti che erano entrati regolarmente, con l’appuntamento, e redigere i documenti che ci chiedeva”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Poverini vi minacciavano e non lo avete fatto arrestare qui stiamo alla fame per avere un documento in banca e diventato pietoso ma per cortesia finiamola di fare le vittime cercate di aiutare le persone invece di dire che vi minacciano da premettere che sono per la legalità

  2. …..110 € per avere un documento con la giacenza del conto intestato ad una persona defunta…..ho detto tutto….un pezzo di carta .

  3. Semplice Cf se sei x la legalità dovevano chiamare le forze dell’ordine, xchè non passasse il messaggio che chi più urla e minaccia va avanti, mentre chi è in fila e non protesta deve essere sopraffatto da questi cafoni e balordi, che per quanto mi riguarda si comportano sempre in questa maniera.
    Ci sono soggetti che non riescono proprio a rispettare le regole del vivere civile.
    Sono gli stessi che non rispettano lo Stop, le strisce pedonali, le donne, le file, fanno tutto quello che gli pare in piena anarchia e non esagero ti assicuro.
    Anche io come te sono per la legalità ma la tua libertà deve fermarsi dove inizia la mia.

  4. Un mio cliente doveva pagarmi tramite bonifico per detrazione, in banca non glielo hanno concesso perché non era un emergenza. Il cliente ha perso la detrazione, perché l’impiegato si è rifiutato di premere quattro tasti. Io avrei fatto di peggio delle minacce.

  5. La giacenza media e’ un dato che viene generato in default dal sistema informatico bancario, quindi e’ sempre disponibile, basta un click.. massimo 1,5 minuti per stampare e farlo uscire, siete ridicoli

  6. E mi fermo qui , sennò mi scoppia il fegato….! Ce ne sarebbero di racconti da fare sulla prepotenza e sull’arroganza dei dipendenti di banca.

  7. 1) SERVONO GLI ESTRATTI DEL 2019
    2) MOLTE BANCHE NON LI MANDANO PROPRIO PIù GLI ESTRATTI A CASA, DA ANNI

  8. Non so quale sia la banca dalla quale proviene la segnalazione; quella presso la quale ho i miei conti è praticamente impossibile fissare un appuntamento perchè a qualunque ora telefoni, e anche se trovi libero, è un miracolo se qualcuno risponde; il più delle volte si attacca un messaggio preregistrato che ti invita a riprovare dove averti detto una serie di cose inutli.
    Mi sembra normale che poi la gente, con problemi sicuramente più seri, si esaspera

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.