Bed and breakfast dimenticati ed esclusi da ogni tipo di aiuto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Sono titolare di un B&B aperto a fine 2018 con mio marito in forma non imprenditoriale quindi senza p.iva. Svolgendo questa attività come integrazione al reddito, anche se di fatto è il nostro unico reddito, non rientriamo in alcuna categoria per cui siano previsti degli aiuti né da parte del governo né dalla nostra regione.

Come noi, tanti gestori hanno investito i propri risparmi per ristrutturare abitazioni da adibire a B&B e case vacanza vedendo nel turismo una fonte di sostentamento. In questi anni abbiamo contribuito a migliorare l’accoglienza nei nostri territori aiutando ad accrescere il valore anche dei piccoli borghi e contribuendo alla crescita dell economia locale.
Ad Aprile sarebbe dovuta partire la stagione turistica che si sarebbe conclusa a Ottobre ma per quest’anno la previsione è di una perdita del 70%. A parte l’associazione ABBAC che ci sostiene con grande impegno, ci sentiamo abbandonati perché veniamo tassati sia dallo stato che dal comune come se fossimo un’impresa a tutti gli effetti e ora che il nostro settore è stato fortemente colpito non veniamo riconosciuti come categoria. Chiediamo al ministro Franceschini, al governo e alla regione Campania che misure prese per le micro-imprese vengano quanto prima estese anche alla nostra categoria.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. ..ma unico reddito. Volete fare le cose “storte” e poi vi lamentate? Bene così.

  2. Ma quale associazione di categoria vuoi che ti protegga, quella vale come il 2 di picche …..fa solo chiacchiere e vende fumo.
    Bisogna costituire una associazione salernitana e avere contatti diretti con comune e Regione .
    Non sei sola in questa situazione ma centinaia di persone si trovano nella medesima questione.

  3. L’attività di b&b non si configura per sua natura come una vera attività ma viene esercitata in maniera derogatoria quale sostegno al reddito quindi è corretto che non ci siano misure per essa.
    Altrimenti si arriverebbe al paradosso che si dovrebbero prevedere aiuti a chi non ha potuto svolgere per l’emergenza una seconda attività (professori che danno lezioni private, medici dipendenti di strutture ospedaliere che fanno visite private). Spero proprio che non si arrivi a tanto altrimenti VIVA L’ILLEGALITÀ

  4. MA SE NESSUNO PAGA TASSE, CHE AIUTO VOGLIONO??????
    DOVETE PAGARE LE TASSE, E POI CHIEDERE AIUTI GOVERNATIVI.

  5. Prima di parlare informatevi,non a livello imprenditoriale ma il canone Rai 2 camere e cucina 407 euro all’anno piu il canone per la stanza dove dormi totale 500 euro all’anno solo Rai e il resto? ci sono pure gli onesti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.