Mascherine Regione Campania a fasce deboli, il prezioso lavoro delle farmacie

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Sono 500 mila le mascherine distribuite dalle farmacie della Campania messe a disposizione dalla Regione a favore delle fasce deboli della popolazione. Ad oggi ne sono state rendicontate 285. 230. Gli utenti raggiunti sono stati 156. 152. Tutto questo in una sola settimana e in un lavoro facoltativo e gratuito. Hanno aderito al progetto la quasi totalità delle farmacie campane collegate alla piattaforma Synfonia.

Il rendiconto fornito alla task force regionale consente di identificare gli utenti a cui sono stati consegnati i presìdi di sicurezza. La rendicontazione non era prevista nell’accordo sottoscritto con la Regione.

L’attività che, pur aumentando il carico di lavoro delle farmacie, è stata svolta per un senso di responsabilità dei farmacisti consentendo alla Regione di avere un quadro estremamente preciso sulla consegna delle mascherine e gli utenti raggiunti. “Sono numeri importanti – ha detto il presidente di Federfarma Campania, Nicola Stabile – che confermano la collaborazione convinta, efficace e puntuale delle farmacie al progetto varato dalla Regione.

Ringrazio per la fattiva collaborazione tutti i colleghi che si sono mobilitati per raggiungere uno scopo così importante dal punto di vista sociale. Un grazie agli Ordini provinciali dei farmacisti e alle Associazioni provinciali di Federfarma che non hanno mancato di promuovere tra i colleghi l’adesione al progetto. Così come voglio sottolineare l’impegno della distribuzione intermedia e dei corrieri che svolgono un lavoro oscuro ma prezioso”.

“La risposta della categoria al progetto di distribuzione delle mascherine – ha precisato Stabile – oltre che confermare la positiva percezione da parte dell’opinione pubblica, ha contribuito all’ulteriore riconoscimento della rete delle farmacie quale strumento istituzionale di riferimento per la realizzazione di progetti di rilevanza socio-sanitaria sul territorio”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. quelle che ha mandato la regione già si sono rotte!! sia gli elastici che la federa (che ci vuole molto coraggio a chiamarla tale!!)!!!!

  2. Però…. nell’articolo di qualche giorno fa si parlava di braccio di ferro regione e federfama per il prezzo imposto troppo basso che impediva “l’introito adeguato ” alle farmacie e altro ancora.
    Nell’articolo di oggi sono diventati tutti santi………..sarebbe troppo chiedere un articolo che spiega realmente come stanno le cose?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.