“Papacchione” può tornare a Salerno: il boss di Pastena scarcerato dopo 14 anni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Giuseppe Stellato, detto “papacchione”,  punto di riferimento di un gruppo criminale nato nella zona orientale della città, è libero di tornare a Salerno. Questa mattina per il 40enne salernitano – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – è prevista la scarcerazione. Ha finito di scontare la condanna a 14 anni, per associazione di stampo camorrista ed una serie di reati fine come estorsioni, minacce, lesioni. Stellato avrebbe dovuto lasciare il carcere calabrese dove era detenuto a novembre scorso. Ma la scarcerazione gli fu negata per dei provvedimenti disciplinari durante la detenzione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. … ma anche no, grazie! resta dove sei tu e quella “faccia di m …” che ti ritrovi!

  2. insomma “ngopp u fuoc l’acqua vlluta”.
    visto che Pastena ha pochi problemi incrementiamo un po’.

  3. Dare risalto a questa gentaglia è una sconfitta di tutte quelle persone che lavorano onestamente come me,lasciarli nell’ oblio sarebbe cosa giusta ma pretendere ciò da taluni giornalisti è chiedere troppo

  4. Bonadefe ( e non Buonafede) non c’entra niente, in questo caso. Lui le stronzate le ha fatte in altre circostanze. Questo “galantuomo” esce perché ha finito di scontare la pena, purtroppo.

  5. “Stellato avrebbe dovuto lasciare il carcere calabrese dove era detenuto a novembre scorso. Ma la scarcerazione gli fu negata per dei provvedimenti disciplinari durante la detenzione.” Sicuramente ha avuto effetto la rieducazione del reo…

  6. Leggi bene: la scarcerazione gli fu negata per dei provvedimenti disciplinari durante la detenzione=significa che gli hanno allungato la pena di soli sei mesi…se fossero stati 6 anni forse poteva esserci rieducazione

  7. Cari amici non perdete la speranza tanto gente come questa ci rimette poco a tornare dentro. Spero solo che non faccia passare un guaio a qualc’uno.

  8. La mentalità della gente è cambiata visto anche gli ultimi eventi . Soldi non ce ne sono e a cap fa mal stavolta altro che estorsione U MANN’N U SPITAL.

  9. Per chi non lo conoscesse è una persona pericolosa per se e per gli altri.

  10. Caro formisano qui non si tratta di vigliacchi o leoni da tastiera, con un delinquente del genere in strada non si sta mai tranquilli. Lei può spiegarmi adesso questo personaggio dopo 14 anni di prigione che andrà a fare nella società civile? Secondo me tornerà a delinquere, per mio conto questi personaggi vanno bruciati vivi. Il signore in questione delinque da quando aveva 15 anni, rapinava e bullizzava gli studenti sul lungomare, lo so perché sono stato una sua vittima. Bruciateli che sono un cancro.

  11. Nun pensa’ a nisciun..Ho pregato per la tua presta libertà..perché mi censurare? Salerno deve sapere che speramm u fuoc e facimm ric na mese mo ca torn

  12. Dai, va sempre data una seconda opportunità a tutti, anche nei casi più gravi. Si può sempre rinascere ed essere migliori di prima. Qualunque essere vivente, poi, dopo un’esperienza di 14 anni in cattività dovrebbe spontaneamente rivalutare l’immenso valore della Libertà e apprezzare la semplicità della Vita. Un pò come noi, che dopo soli 3 mesi di gattabuia non vediamo l’ora di tornare in strada, meglio di prima, più consapevoli di quanto sia importante rispettare il prossimo e l’ambiente…vero?

  13. Il problema Non sta nel fatto che è uscito dopo aver scontato la pena, ne tantomeno sulla durata di quest’ultima, su cui si potrebbe discutere, ma sta nel fatto che questi 14 anni sono stati solo una reclusione e non un percorso rieducativo.

  14. Gentilissimi amici non preoccupatevi perchè puo’ essere anche che non delinque più, mediamente questi soggetti prendo il posto nelle nostre bene amate società miste ( salvando la faccia di tante brave persone ). Per favore pubblicate le verità.

  15. EA7

    Ci credi davvero nella rieducazione? il carcere serve a togliere matti pericolosi dalla circolazione, tutto qua, rimuoviamo questa patina di ipocrisia.

    Quello uscirà e farà anche anche peggio di prima e senza perdere un minuto a pensarci.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.