Coronavirus, Nappi “Andrà tutto bene? Lo dicano a quelli in fila al banco dei pegni”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Da ormai tre mesi sentiamo dire che andrà tutto bene ma nella sostanza nulla accade. Ogni giorno sentiamo annunci  di soldi che stanno per arrivare ma non arrivano mai e intanto le file davanti ai banchi dei pegni si allungano”.

Così Severino Nappi, presidente del movimento civico Il Nostro Posto, questa mattina nel corso del suo intervento a Coffee Break. ”Ad oggi, soltanto l’1 per cento delle imprese ha richiesto il credito bancario del “cura Italia”. Perché sono solo prestiti, da restituire a caro prezzo e condizionati pure da garanzie complicate. Invece di paralizzare il mercato del lavoro, investiamo sull’occupazione. Sospendiamo il pagamento dei contributi e diamo quelle risorse a chi riapre e fa lavorare i suoi dipendenti. Il tempo delle scelte è ora. Non c’è più da attendere”, ha concluso Nappi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.