“I ristoranti non sono ospedali”: in Campania rivolta contro il protocollo Esposito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Una vera e propria rivolta. I gestori di ristoranti, pizzerie e trattorie della campania contestano apertamente – come riporta il sito web del quotidiano “Il Mattino” – il cosiddetto “protocollo Spallanzani”, presentato alla task force regionale dallo chef Gennaro Esposito. Fipe, Aicast e Confesercenti stanno mettendo nero su bianco un documento alternativo da presentare al governatore Vincenzo De Luca per disciplinare la “fase 2” delle riaperture. In sintensi, i gestori di questi esercizi – pur riconoscendo la necessità di dotarsi di sistemi di protezione sanitaria sia dei propri dipendenti che dei clienti – chiedono che “i ristoranti non vengano trattati come gli ospedali”, auspicando delle modifiche al piano presentato per la gestione degli spazi e dei flussi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma questi lo vogliono capire che devono vedere se si dotano di queste precauzioni Bisogna vedere se avranno avventori figurati se non lo fanno. Altro che ospedali ma cosa si sono messi in testa?

  2. Andrò solo in ristoranti che prenderanno precauzioni molto stringenti e rispetteranno rigidi protocolli che offrano serie garanzie. Chi pensa di speculare a danno della salute mia e della mia famiglia, per me può anche chiudere, non ne sentirò la mancanza.

  3. quattro metri sono eccessivi, due metri sono sufficienti, sempre se tutti rispetteranno le altre norme di sicurezza.
    i camerieri sempre con guanti e mascherine, igienizzanti all’ingresso dei locali e nei pressi dei bagni.
    altrimenti il 60% non aprirà e sarà ancora più drammatico dal punto di vista economico.
    prudenza ed andiamo avanti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.