Casciello (FI): “Ministra Azzolina in confusione, studenti e docenti nello sconcerto”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“La ministra Azzolina dimostra di essere in totale confusione. E le scelte ideologiche dei 5 Stelle sulla scuola gettano nello sconcerto studenti e docenti”. Lo afferma l’onorevole Gigi Casciello, deputato di Forza Italia, componente della Commissione Cultura alla Camera e tra i fondatori dell’Associazione Voce Libera.

“La ministra prima annunciò che tutti sarebbero stati promossi, poi corresse il tiro dicendo che sarebbero stati attribuiti i voti ma che tutti sarebbero stati ammessi all’anno successivo. Ora dice che si può essere anche bocciati – prosegue l’onorevole Casciello -. Sugli esami di maturità non si sa bene come verranno effettuati mentre il mondo sindacale chiede di non farli svolgere in presenza.

Insomma, il Ministero dell’Istruzione non solo è totalmente in confusione ma non dà alcuna certezza né prospettiva, su più fronti. Non si sa a settembre come riprenderanno le attività scolastiche, mentre per le scuole paritarie, che fanno parte del sistema formativo italiano, ci sono solo 80 milioni che serviranno a poco per un comparto con 13mila istituti e circa 100mila dipendenti.

Ci si dimentica che, nel caso in cui le scuole paritarie dovessero chiudere, rischio enorme per molti istituti, circa 250mila studenti si riverserebbero sulle scuole statali con un ulteriore aggravio di spesa per il sistema formativo italiano”.

L’onorevole Casciello conclude così: “Purtroppo, benché Forza Italia abbia presentato una serie di proposte, la ministra Azzolina continua a non ascoltarci e la partecipazione ieri solo in remoto, anziché in presenza, alla Commissione Cultura di cui faccio parte, è una grave mancanza di rispetto”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. caro casciello, sei tu in confusione, la ministra doveva seguire le indicazioni degli esperti sanitari, che consigliavano gli esami di stato da casa. Per accontentare finti perbenisti ed ipocriti ha acconsentito a farli nelle aule, se succederà qualcosa di irreparabile le colpe saranno dei personaggi come te e come l’ignorantone salvini, che non capisce niente di cultura.
    finalmente berlusconi lo sta allontanando, non merita di stare con le persone civili; dopo quella dichiarazione del leghista in aula, si è passato ogni limite, il lupo cambia il pelo, ma non il vizio.
    Lasciate la lega, ormai è decotta, è guidata da un arrogante, razzista che sicuramente scenderà al di sotto del 12% alle prossime elezioni. non fatevi convincere a sostituire caldoro, i campani che voteranno lega non sono degni di abitare al sud.
    speriamo che bossi ed i suoi prenderanno le redini della lega, sono più realisti ed esperti, la loro area è la lombardia, il centro – sud non abboccherà alle fandonie di salvini

  2. Il MIUR ha emesso l’ordinanza per gli esami già da qualche giorno e si sa benissimo come verranno svolti. Troppo difficile documentarsi?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.