Caos sul lungomare di Salerno: si configura il reato di oltraggio a pubblico ufficiale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Il caso delle tensioni accadute ieri sera sul lungomare di Salerno dove alcuni vigili urbani avevano redarguito due signore senza mascherine generando un escalation di ingiurie e momenti caotici ha aperto numerose discussioni soprattutto sui social. Alcuni parlano di esagerazioni sull’operato dei vigili, mentre in tanti giustificano i caschi bianchi che volevano fare solo il proprio lavoro sanzionando le due indisciplinate signore non in possesso di mascherine in piena emergenza sanitaria nazionale Covid-19. E la parola più ripetuta da ieri è sicuramente una: oltraggio a pubblico ufficiale.

L’oltraggio a Pubblico Ufficiale è il reato previsto dalla legge 94/2009 che ha introdotto il nuovo articolo 341bis del Codice Penale. Nel dettaglio, si definisce oltraggio la condotta di una persona che offende l’onore e il prestigio di un Pubblico Ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni. Con il Decreto Sicurezza Bis l’offesa (indipendentemente dalla sua tenuità) costituirà sempre reato e il giudice non potrà far altro che stabilire la pena prevista.
Il reato di oltraggio a PU sussiste solamente in presenza di determinate condizioni:
l’offesa viene posta in luogo pubblico o aperto al pubblico (come ad esempio in cinema e teatri);
la condotta offensiva viene messa in atto in presenza di più persone;
la frase rivolta nei confronti del PU deve contenere parole o frasi volgari e offensive che assumono una valenza oggettivamente denigratoria;
non c’è oltraggio nel caso in cui l’offesa al Pubblico Ufficiale avvenga per via telegrafica o telefonica;l’offesa avviene nel momento in cui il Pubblico Ufficiale sta compiendo “un atto di ufficio”. Il reato è punibile con la reclusione, per un massimo di tre anni.

La legge però prevede l’estinzione del reato di oltraggio a Pubblico Ufficiale nel caso in cui l’imputato, prima del giudizio, decida di risarcire il danno arrecato sia alla persona offesa che al suo ente di appartenenza.

Infine, la legge identifica alcune cause di non punibilità per il reato: nel dettaglio, non possono essere punite quelle offese provocate dal pubblico ufficiale che ha ecceduto con atti arbitrari i limiti delle sue attribuzioni. Quindi, non c’è reato qualora la reazione sia successiva ad un abuso di potere da parte del Pubblico Ufficiale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. NO il reato perseguibile è ISTIGAZIONE E PROCURATO ALLARME, colpire i personaggi di contorno, quelli si che sono stati pericolosi.

  2. Io penso si configuri un eccesso colposo da parte dei pubblici ufficiali che andrebbero immediatamente sospesi.Non c’erano le condizioni da video per parlare di oltraggio.Sono i pubblici ufficiali che puntano la signora per nn indossare una mascherina inutile imposta per legge.Se aveste fornito la popolazione di dotazioni a norma,capirei e approverei la posizione della Regione ma con quei fazzoletti inutili la Norma E’una Norma di violenza e Valenza dittatoriale perche’ manca di contenuto logico.Spero che la Magistratura provveda con i video in possesso,alla luce delle evidenze scientifiche attuali,a punire in modo esemplare i vigili che non hanno gestito in modo sensato gli assembramenti sul Lungomare.Era pieno di gente a passeggio!La signora e’il capro espiatorio di una gestione fallimentare,dittatoriale,persecutoria e improntata all’impoverimento sociale.Mi auguro che la Magistratura possa ripristinare lo Stato di diritto,in un Paese ormai allo sbando e confusionario.

  3. Io, da libero cittadino, propongo al governatore campano una nuova ordinanza che introduca per chi circola a piedi in strada l’uso obbligatorio del casco da motociclista, per proteggere dai vasi di fiori che cadono dai balconi.

  4. Il reato di ingiuria ci sta tutto.Non rispettate ordinanze nazionali,non esibiti i documenti su richiesta,ingiurie in atto e in luogo pubblico con testimonianze video e di più persone.Chiaro che l’incriminazione é per tutti i soggetti che hanno partecipato a questa vergognosa gazzarra

  5. Dunque, e” questo il punto. Al di la’ delle signore senza mascherina, negli altri casi sembra esserci assembramento e stazionamento. Sono state applicate le norme….. o no? E se vedo ma non intervengo che reato c’e’? Vicie’ arripigliati.

  6. Scena da film quello che corre scavalca e poi ???? Se la fa sotto 🤣🤣🤣 . L italiano delle donne è stupendo . Iat a fatica’ we band i sciem

  7. Che sia stato quella specie di orango con la divisa addosso a tirare giù quella donna,per quanto “colpevole” di un reato che non si sa ancora se si può chiamare così,perchè non lo sa
    NESSUNO da quello da cui dovremmo difenderci (e se fosse una contaminazione voluta o colposa?).Ma comunque solo per avere l’arroganza di mancare di rispetto verso gli altri andava redarguita,cazziata,magari messa anche a figura di M…!Si è visto poi l’arroganza di quel
    Clint Eastwood in versione femminile(in divisa) che puntava un dito in faccia a chi riprendeva, in modo
    minaccioso,forse questo somiglia di più ad un reato!Ma quello che si vede,purtroppo, spesso, è
    l’incapacità e la presunzione di essere al disopra degli altri solo perchè si indossa una divisa(che dovrebbe rispettare prima degli altri),un qualunque mortale come tutti

  8. Al vigile aggressore che cosa gli diamo una medaglia al valore. Svegliatevi da tutto questo sopruso ne è per il bene di tutti! Il futuro è sempre più cupo per le nostre libertà ma voi seguite sempre il gregge mah!?!

  9. Ingiurie, resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio.
    DUE SIGNORE, ANZI TRE, DA PERSEGUIRE SECONDO LEGGE.

  10. Non sono a norma le mascherine.Non servono a niente.Dotate le persone di mascherine a norma oppure finiamola con il prenderci per i fondelli.Mi auguro che la Magistratura si porti dentro i Vigili.Questo stato di polizia che poggia su evidenze demenziali deve finire.Il Lungomare e’un assembramento vivente e il fazzoletto di Stato nn serve a Niente.Se fossi stupido non credo che avrebbe senso scrivermi stupido.Lascerei correre,no?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.