Forum dei giovani, Cammarota : danno economico e di partecipazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“Mentre la Regione Campania approva il bando “Giovani in Comune” rivolto ai Forum Giovanili Comunali per € 670.000,00, con possibilità di finanziamenti fino a € 15.000,00 per ogni Forum dei Giovani di ogni singolo Comune, a Salerno ovviamente il “Forum ” manca perché l’amministrazione locale non l’ha mai ritenuto utile”
Lo afferma in una nota l’avv. Antonio Cammarota, consigliere comunale e capogruppo de La Nostra Libertà, il quale rimarca come si è mortificata una doppia opportunità, “quella della partecipazione democratica dei nostri giovani al destino comune”, nonché “la perdita di moneta del bando in particolare in emergenza economica covid”.
“La verità è che da sempre l’arroganza del potere teme il confronto e la partecipazione, quelli veri”, denuncia Cammarota, “come è avvenuto per la mortificazione degli istituti di partecipazione popolare, previsti e di fatto inattuati. Anziché istituire l’assemblea libera ed elettiva dei giovani, si è voluto un assessorato ad hoc autoreferenziale e che non serve proprio a niente, se non ad accentrare in un pensiero unico ogni controllo”.
“Ed invece sarebbe stato utile e interessante raccogliere le idee dei giovani ad esempio sulla movida che non c’è più, sulla clausola sociale per il lavoro in città, sugli sgravi fiscali per i giovani”, insiste Cammarota, “ma anche in tempo di emergenza covid, in cui l’amministrazione brilla solo per la incapacità progettuale, di proporre idee nuove e vincenti per la socialità, l’economia, il lavoro, la cultura”
“Porteremo la vicenda nelle sedi opportune ad iniziare dalla commissione Trasparenza”, conclude Cammarota, “denunciando con chiarezza le inadempienze e le responsabilità”
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Basta basta basta.
    Sono decenni che blatera ma non propone nulla di concreto. Arrogante a tal punto che anni or sono in barba alla educazione più elenentare nel corso di una udienza in cui la sorella era il giudice ignorando tutti i presenti andò verso la sorella per complimentarsi per una sentenza emessa.
    Basta basta basta

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.