Coronavirus, Ricciardi (Oms): ‘No a riapertura in Lombardia’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
No alla riapertura delle Regioni dove i contagi sono ancora alti, come la Lombardia: a dirlo è stato Walter Ricciardi, membro del board dell’Oms e consigliere del ministro della Salute per l’emergenza Covid-19, nel corso di un webinar dal titolo ‘Il futuro delle politiche sanitarie in Italia e in Europa’.

In altri Paesi, con questi numeri, “sarebbero tornati al lockdown”, ha sottolineato il professore. In Lombardia, infatti, “c’è ancora una situazione da epidemia” da Coronavirus. Questo perché il numero di nuovi casi registrati quotidianamente ha “ancora tre cifre”, ovvero è nell’ordine delle centinaia di contagi. Ben 299 nelle ultime 24 ore, secondo i dati recentemente diffusi, per un totale di 84.199.

Secondo l’esperto “Abbiamo un caso Lombardia, e probabilmente anche un caso Piemonte. L`epidemia in Lombardia non è mai finita”. Questo perché la nostra Regione “è la locomotiva economica del Paese: una regione che da sola equivale alla Svezia, con una così grande circolazione di uomini e mezzi”, tale da ostacolare lo stop ai contagi.

“Voglio vedere gli effetti della riapertura del 18 maggio” ha detto. “Il 28 vedremo le conseguenze”. A detta del membro dell’Oms, “probabilmente in alcune regioni la curva si rimetterà in moto in modo molto forte”, mentre “in altre, con casi vicini allo zero, si potrà contenere. La paura c’è”. Dunque, secondo Ricciardi, sarebbe meglio valutare una ripartenza differenziata nelle varie regioni: riaprire solo dove i contagi sono vicini allo zero.

fonte Cremonaoggi.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Allora, tutto questo tempo 3 mesi circa, non è servito a nulla, per favore siate seri……. oppure mandiamo tutto all’area….

  2. ancora parlate? questoesperto fa parte di quelli che hanno previsto tutto e il contrario di tutto, obbligando a museruole SI, poi NO poi forse. 19:28, ancora non hai capito la truffa dietro a questo virus? ancora non hai capito che ci sono almeno dieci trattamenti riconosciuti dall’aifa?? hai passato i mesi a giocare coi videogiochi? e fattela una lettura di qualche sito ufficiale italiano e straniero, magari capisci pure tu

  3. Ma dico io, tutto il mondo si sta verificando una farsa ?
    Complottasti e negazionismi più ci vedere film di fantascienza…..leggetevi il rapporto istat sulle morti nel periodo febbraio marzo con quelli del 2019, spiegatele miglia di morti in più in Lombardia, Emilia, Veneto…
    Meglio rapporti con dati certi e inconfutabili che storielle da Tipolino.

  4. un mancato attore ed un “esperto” tra i piu’ scarsi al mondo,ecco chi abbiamo tra i membri della task force pagata dai contribuenti.

  5. al truffato 23:21, sei una pecora vera, e felice di esserlo. il fatto che in tutto il mondo ci siano problemi simili dovrebbe farti pensare, ma non è roba per te. Complottisti? caro pecorone ignorante, basta che vai sul sito dell’AIFA e trovi tutti i trattamenti di cui parla 18:52, e a quel punto capirai pure quanto sei stato preso in giro tu e tutti quelli che credono ai falsi sitiantifa kenews.
    Il rapporto istat è una farsa, perchè hanno preso solo e giusto i giorni (a caso, non mesi definiti) di picco paragonandoli a un periodo uguale dell’anno passato, nel quale invece il picco è avvenuto in altro periodo, come sempre! Capito?
    SITO AIFA e ISS, Agenzia Nazionale Farmaco e Istituto Superiore Sanità, impara a leggere e poi vergognati.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.