Serie B, Presidente Mauro Balata: “Servono riforme”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La serie A si accartoccia sul protocollo, la B non ha nemmeno delle linee guida da cui ripartire: la fase 2 del calcio non decolla. La cadetteria è completamente congelata e, con l’attuale situazione, la ripresa del campionato sembra un’ipotesi remota. Dalla B si alza la richiesta di riflettere in maniera seria sulle riforme.

Il presidente dei club cadetti, Mauro Balata, ha dichiarato stamani all’adnkronos che il momento di grave crisi che sta interessando anche il sistema calcistico, e che secondo gli analisti perdurerà per molto tempo, impone alla dirigenza alla guida del movimento di “mettere mano a quelle riforme necessarie a mettere in sicurezza il sistema e per questo non più rimandabili”.

Secondo il numero uno della Lega B nel momento di grande difficoltà che sta vivendo il Paese e il mondo del calcio servono riforme urgenti e bisogna iniziare a discuterne il prima possibile, già dal prossimo consiglio federale.

«Riforme che vanno affrontate con grande senso di responsabilità e con interventi mirati e decisi – sostiene Balata -; un percorso che determini un vero cambiamento nella direzione dell’innovazione e di un futuro del calcio che possa determinare la riaffermazione di quel ruolo di leadership che l’Italia ha sempre occupato nel contesto europeo e mondiale. Sostenibilità, regole di accesso rigide e chiare, trasparenza devono essere linee guida di una riforma complessiva che consenta di definire un sistema credibile e solido».

«Abbiamo modelli di riferimento a cui ispirarci e che, partendo da un rapporto di stretta collaborazione e interdipendenza tra i primi due livelli calcistici, hanno raggiunto gli obiettivi di costruire un calcio con maggiore appeal e determinato un forte processo di crescita sia dal punto di vista qualitativo che economico e sociale. La Lega B -prosegue il numero Balata- è pronta a intraprendere questo profondo percorso di rinnovamento e sviluppo nella direzione di un calcio moderno, sostenibile».

«In tal senso – conclude – auspico un’iniziativa forte della Federazione e leggo con piacere che il presidente Sibilia e la Lega Nazionale dilettanti sono determinate ad attivarsi da subito in questa direzione». In attesa di riformare il sistema, c’è necessità di agire nell’immediato. E per ora, almeno per la serie B, nulla è cambiato.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.