Turismo: Ingenito (Abbac), “De Luca riapra le nostre strutture il 25 maggio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Dalla riunione con il governatore De Luca e della task force, è emersa la probabile riapertura del sistema turistico regionale al 25 maggio. E’ una buona notizia ma abbiamo chiesto al governatore di mantenere il protocollo sanitario disposto dal governo e non prevedere ulteriori oneri, non ha inteso fornirci una bozza pertanto come immaginiamo la darà per approvata senza che noi l’abbiamo condivisa.

E’ un metodo che non accettiamo perché il rischio è ritrovarsi con ulteriori adempimenti oltre a quelli già previsti a livello nazionale e accettate da tutte le Regioni tranne la nostra. Auspichiamo inoltre che ci consenta di accogliere gli ospiti stranieri dal 3 giugno come previsto già nel calendario nazionale. Anche in questo caso, ulteriori azioni che bloccano l’accesso verso la nostra regione ci condannerebbe all’oblio per questa stagione, già compromessa.

Il governatore si fidi di noi operatori dell’ospitalità ed accoglienza, abbiamo esperienze e competenze e siamo i primi a voler tutelare noi stessi, i nostri collaboratori e gli ospiti ma è inderogabile riaprire, dando anche chiari segnali internazionali. Va bene effettuare verifiche ai varchi regionali per evitare contagi ma occorre anche buon senso. La posizione attendista della Campania ci vede oggi penalizzati verso altre regioni che stanno lavorando ad una strategia.

Serve un progetto di promozione turistica Campania Sicura che evidenzi il fatto di essere uno dei territori meno colpiti dalla pandemia ed offre opportunità concrete verso i flussi turistici . Occorre una sinergia in questo senso. Mentre le Regioni Lazio  e Emilia Romagna danno contributi  a tutti finanche per l’apertura dell’attività, noi abbiamo migliaia di famiglie che vivevano di solo reddito turistico, che chiusi per decreto, a seguito dell’epidemia non sanno come  fare.

Abbiamo tante opportunità che possiamo cogliere soprattutto per una riorganizzazione turistica che è però inderogabile. Basta attendismo, servono azioni concrete per incentivare flussi di turismo anche un con voucher regionale immediatamente spendibile in tutte le strutture, accordi con compagnie aeree, realizzare punti territoriali di accoglienza, lavorare ad una governance del turismo che in questi anni non c’è stata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Premetto una cosa che il mio lavoro è strettamente legato al turismo e più nello specifico al comparata turistico alberghiero e croceristico, detto ciò il Governatore ha detto che attenderà il 2 Giugno per una valutazione definitiva il che mi sembra sensato faccio una domanda al sig. Ingenito se al 2 giugno la Lombardia è il Piemonte avessero ancora contagi sulla falsa riga di oggi che facciamo apriamo lo stesso a queste regioni? Stessa cosa dicasi arrivi dall’estero e nel caso tutte le nazioni del sud mediterraneo puntano ai tedeschi i quali non è che non hanno avuto contagi anzi tutt’altro meno morti si perché hanno il triplo rispetto a noi di posti in terapia intensiva, poi come il sig. Ingenito saprà la nostra provincia più precisamente la costa amalfitana e sorrentina il turismo europeo copre solo il 30% le nostre sono zone di Americani Australiani Cinesi, Canadesi cioè una tipologia di turista con capacità di spesa medio alta ma io toglierei il medio, solo il nostro splendido Cilento registra presenze europee cospicue, in maggior parte tedeschi e francesi. Quindi in definitiva non è che abbiamo troppe soluzioni, o si fa finta di niente che fino a oggi non è successo niente ho purtroppo bisogna andarci con i piedi di piombo e Dio solo sa quando vorrei sbagliarmi e svegliarmi da quest’incubo ma la salute penso sia un bene superlativo io sono fiducioso nonostante i miei incassi nei mesi marzo aprile siano calati dell80%e maggio seguirà a ruota senza fretta riusciremo a venirne fuori, ma correndo troppo rischiamo solo di schiantarsi tutti, e questa volta ci porteremo dietro anche coloro i quali uno stipendio fisso lo tengono, questi signori oggi fortunati ad avere uno stipendio fisso sanno perfettamente che se non ripartono tutti i settori in maniera adeguata questo paese va in default (Grecia 2010 docet) alla fine prima o poi noi voteremo e dovremo ricordare gli sfaceli fatti da questo governo nazionale, per concludere ho la massima fiducia nel nostro governatore e nel buon senso dei cittadini Campani qui più che altrove non si può sbagliare e non perché lo dice De Luca perché è così

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.