Furti in zone industriali: Carabinieri Sala Consilina sgominano banda di rom

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Lagonegro (PZ) su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 4 cittadini di etnia rom, pluripregiudicati, domiciliati presso il campo nomadi di Arzano (NA), ritenuti responsabili, a vario titolo, di furti aggravati ai danni di capannoni industriali in tutto il territorio nazionale, deferendone in stato di libertà altri 3 per i medesimi reati.

Uno dei destinatari dell’odierna custodia cautelare, considerato il capo del campo nomadi di Arzano (NA), detenuto presso la Casa Circondariale di Avellino, era evaso durante i disordini della cosiddetta “rivolta del carcere di Foggia” del marzo scorso, successivamente catturato.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Ombra”, condotta nell’inverno 2019, dalla Sezione Operativa della Compagnia di Sala Consilina, svolta anche mediante l’ausilio informativo dell’ufficio dell’esperto per la sicurezza presso l’Ambasciata Italiana in Romania del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, ha consentito di identificare un gruppo criminale composto da 7 persone, avente base logistica nel citato campo nomadi, dedito alla commissione di reati predatori in danno di aziende site in zone industriali di varie regioni del territorio nazionale.

Il modus operandi adottato per organizzare ed eseguire, in orario notturno, i furti aggravati, era caratterizzato dall’individuare capannoni di zone industriali site a ridosso delle autostrade A1 “del Sole” e A2 “del Mediterraneo” – utilizzate come agili e celeri vie di fuga – penetrandovi mediante scardinamento delle serrande con autovetture, usate come arieti, e/oflex portatili, caricando la refurtiva a bordo veicoli industriali e automezzi illecitamente prelevati in loco.

Le investigazioni hanno consentito di accertare la responsabilità degli indagati in ordine alla commissione di complessivi 29 episodi predatori, consumati presso le zone industriali di Ferentino (RM), Colleferro (RM), Anagni (FR), Frosinone, Narni (TR), Atena Lucana (SA), Sala Consilina (SA), Polla (SA) e Lauria (PZ) aventi ad oggetto attrezzi da lavoro, pneumatici, matasse di rame, generi alimentari pregiati e materiale informatico, del valore complessivo di circa 300.000 euro, stroncando una fiorente attività economica idonea ad alimentare mercati cosiddetti “paralleli”.

I Carabinieri hanno recuperato e restituito ai legittimi proprietari 18 veicoli illecitamente sottratti, per un valore di circa 150.000 euro.

Nel corso delle indagini sono stati arrestati in flagranza di reato 6soggetti, tra cui un catturando.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Gente che fanno parte dei Paesi Visegard dove vogliono i soldi dall’Europa e se devono collaborare mettono i veti, intanto tutta la monnezza umana la smaltiscono qua! Che grande Paese è l’Italia!

  2. xBenni

    Berluscazz e lega hanno sliguazzato al governo 20 anni, forse erano distratti da altre faccende, tipo la nipote di Mubarak, farsi leggi ad personam, o nascondere 49 milioni, e così magari non hanno fatto troppo caso a questi piccoli problemi. O vuoi forse dire che i ROM sono arrivati di recente?

  3. E poi si fanno fregare i posti da questuanti davanti ai supermercati dagli africani? Mah, qualcosa non quadra, allora…

  4. La stragrande maggioranza di questi zingari ha cittadinanza italiana da secoli (alcune famiglie sono arrivate ai tempi dei borboni) e moltissimi sono di area missina/meloniana (o forse vi siete già dimenticati chi erano e a chi facevano riferimento i vari casamonica, spada, ecc.).

    Giusto affinchè vi regoliate.

  5. “i rom non li toccate siete razzisti” parole della sinistra italiano vero cancro dell’italia

  6. Che vergogna..invece di sostenere i Rom nella truffa,li hanno arrestati?Non ci sono piu’valori.Io spero che intervenga lo Stato per dare una medaglia al Valore a queste persone.Mi auguro che abbiano un reddito minimo di Delinquenza Abituale.Spero che la Politica capisca che sia necessario aiutare queste persone.Spero che si combatta con forza l’idea di avere una zona industriale.Le nostre terre devono essere incontaminate e nessuno deve lavorare.E’assurdo che si intervenga(OVVIAMENTE STO SCHERZANDO MA FATECI CASO…I MEDIA RAGIONANO COSI’)

  7. La cosa assurda sono i discorsi occasionali proposti dagli intolleranti che appena leggono su giornaletti online come “salernoimmondizie” le parole “Africani” “Stranieri” “Rom” tutti gli amici di Matteo corrono a ribadire una serie di baggianate che sono specchietti per le allodole, per essere più specifici indicare determinate etnie, classi sociali e categorice civili come responsabili delle disgrazie italiane. Bisogna ricorda che appena si è permesso di tornare a lavoro tra le provincie di Napoli e Salerno stanno bruciando le imprese, rinquindando i fiumi e mari ed aumentano i disoccupati…qua va visto ogni dettaglio nell’insieme… e non canalizzare la rabbia contro chi sicuramente non se la passa meglio e si badi che non difendo furti, scippi, violazioni e altri crimini che devono essere scontati sicuramente, ma le cause, tutte le perosne che vivono come “cani randaggi” si comportano in questo modo indipendentemente se sei negro, bianco, asiatico, rom…i peggiori ladri portano la giacca e la cravatta….

  8. A me questa storia che chi e’stanco di pagare il 60%di tasse per nn avere servizi e 2500 miliardi di debito e una classe politica che ha in mente tutti tranne quelli che sono i figli di chi ha costruito Questo Paese mi ha rotto le scatole.Sono buoni a livello ideologico tutti tranne chi e’nato qui.Se seguissimo la logica dei Media,Africani,Rom,Albanesi,Bulgari,Cinesi..mettici tutte le etnie del Mondo,sono tutti Buoni Bravi e Disgraziati.Se invece sei Italiano Greco Spagnolo ed Occidentale sei un delinquente ontologico.Questo al paese mio Si chiama Ideologia Paternalistico,Buonista.Appena una persona dice A su questo tema e’ Complottista,Fascista,Ignorante..e vota Matteo.E’ talmente triste leggere il pressappochismo europeo nichilista,persecutorio e Forte con i Deboli e Debole con i Forti.L’idea che l’italia sia il Contenitore del Male Mondiale,penso sia una trovata Tedesca.Avendo una classe politica inefficace e inefficiente e corrotta,automaticamente gli Italiani sono colpevoli di esistere e vanno distrutti e ci sono riusciti.Tutto qua.Se si insistera’ a parlare male degli italiani il rischio di una Guerra Civile e’alto.Chiudendo tutti in assenza di lavoro,avremo rischi sociali dell’assetto repubblicano.Se nessuno mangia,Immigrati o nn immigrati qualcuno dovra’pagare i 2500 miliardi prodotti dalla Governance italiana dal dopoguerra a oggi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.