Governo, ripresa della movida? “Ancora molto lontana”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
“Grazie a voi italiani, ma non è finita, chiariamolo, non è il tempo dei party e della movida, altrimenti la curva risale“.

Così il premier Giuseppe Conte ha risposto, lasciando il Senato, ad un’anziana che lo ringraziava “a nome dell’Italia” per l’impegno di questi mesi.

“Abbiamo tolto l’autocertificazione perché la curva era sotto controllo ma nessuno pensi che sono saltate le regole di precauzione“.

Sembra un dato scontato, ma non lo è, tanto che il ministro per le autonomie Francesco Boccia è tornato a ribadire che, in caso la curva riprendesse a salire, si dovrà necessariamente provvedere a nuove chiusure localizzate.

“Abbiamo vinto la prima battaglia col virus e rimesso il paese in sicurezza. L’indice di contagiosità R0 è passato da 3,5-4 a 0,5. Da questo patrimonio ripartiamo nella Fase 2” ha detto Boccia in audizione alla Commissione Federalismo fiscale della Camera.

“Un Paese che si rimette in cammino non poteva che avere Regioni più autonome su cosa riaprire e quando. Abbiamo detto (dal governo, ndr) ‘potete aprire a condizione che’, non ‘dovete riaprire’. Ogni regione si assume la responsabilità di riaprire gradualmente, di riaccendere quello che era stato spento. Potrebbero esserci Regioni, ci sono già, che decidono di riaprire qualche giorno dopo alcune attività. Mi pare saggio. Non vince la fretta, ma la valutazione saggia dei numeri“.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Se per movida si intende andare in bar e discoteca sicuramente bisognerà aspettare a lungo. Nel frattempo la bella gioventù salernitana grazie all’inefficienza delle forze di Polizia, dei vigili urbani e alla ottusità di questa amministrazione comunale si dedica a far casino e bordello fino a notte inoltrata in zone isolate di questa città incivile. È frustrante vedere questi ragazzi in gruppo, senza mascherine, spavaldi, menefreghisti, urlare, ridere smisuratamente, senza porsi alcun problema di rispetto verso gli altri. Non si meritano nulla, nemmeno compassione quando per loro verranno momenti duri da affrontare. La colpa resta sempre e comunque delle famiglie e di chi dovrebbe controllare il territorio e garantire sicurezza e tranquillità. Stamm nguaiat… chi può fuggisse da Salerno… il futuro con queste nuove generazioni e con le famiglie che hanno alle spalle sarà molto brutto

  2. Rosario, non sei costretto a uscire di casa, puoi benissimo rimanere sul balcone a fare i video

  3. Ma dove sta questa movida? E’ solo ubriachezza molesta… questa dovrebbe essere la futura classe dirigente? L’Italia sarà una “macchina” che procederà a zig zag… nei concorsi dovranno inserire anche la prova del palloncino.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.