Ordinanza di De Luca: riaprono i lidi e tornano fruibili le spiagge libere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Una nuova ordinanza della Regione Campania firmata in serata dal Governatore Vincenzo De Luca stabilisce la riapertura delle spiagge a partire da sabato 23 maggio, purché vengano rispettate regole molto stringenti: in particolare accesso solo con prenotazione, dieci metri quadri di spazio per ogni ombrellone e almeno un metro e mezzo tra ogni lettino sdraio o sedia. All’arrivo e fino al raggiungimento del proprio posto bisognerà indossare la mascherina e così anche all’uscita.

I gestori dovranno installare dispenser per igienizzare le mani. Docce solo all’aperto. Via libera alla nautica da diporto anche verso le isole, solo per i residenti o domiciliati in Campania. Da lunedì 25 riaprono anche gli zoo di Napoli e delle Maitine.

L’ORDINANZA DELLA REGIONE CAMPANIA

A decorrere dal 23 maggio e fino al 31 luglio, salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica, su tutto il territorio. E’ consentita la riapertura delle attività degli stabilimenti balneari“.

1.2. con decorrenza dall’adozione di specifici Piani comunali, da adottarsi nel rispetto delle prescrizioni di cui al paragrafo Spiagge libere del medesimo Protocollo di sicurezza Allegato sub 1 al presente provvedimento, è consentita altresì la fruizione delle spiagge a libero accesso, alle condizioni e modalità previste nei Piani medesimi;

 

1.3. è consentita la riapertura delle attività commerciali di noleggio di biciclette, scooter, risciò, ciclo-carrozzelle, monopattini elettrici, sedway e simili, nel rigoroso rispetto delle misure generali previste dal Documento Allegato sub 2 all’Ordinanza n.48 del 17 maggio 2020, pubblicata sul BURC n.107 di pari data, riferite alle attività commerciali di vendita al dettaglio, in quanto compatibili, nonché alle misure di cui al Protocollo di sicurezza allegato sub 2 al presente provvedimento;

1.3. è consentita l’attività di nautica da diporto su mezzi privati, anche da parte di soggetti non appartenenti al nucleo familiare convivente e residenti o domiciliati nella regione Campania, con utilizzo dei posti ridotto in tale caso del 25% rispetto al massimo consentito dal libretto di navigazione, al fine di assicurare un adeguato distanziamento a bordo;

1.4 a modifica di quanto disposto al punto 4.1 dell’ Ordinanza n. 48 del 17 maggio 2020, è consentito lo sbarco sulle isole con mezzi privati da diporto, limitatamente alla mobilità infraregionale, relativa ai cittadini residenti o domiciliati nel territorio regionale.

RIAPRONO ANCHE GLI ZOO

2. A decorrere dal 25 maggio 2020, è consentito l’esercizio degli Zoo regionali (Zoo di Napoli e Zoo delle Maitine), a condizione del rispetto dei Protocolli, da trasmettersi da parte degli esercenti interessati ai Comuni e ai Dipartimenti di prevenzione delle AASSLL competenti e all’Unità di Crisi, recanti le misure precauzionali redatte nel rispetto dei documenti già esaminati dall’Unità di Crisi regionale, integrati con le ulteriori prescrizioni di cui alla nota dell’Unità di crisi del 22 maggio 2020, Allegato sub 3 al presente provvedimento. Dalla data di trasmissione dei Protocolli, l’espletamento dell’attività è consentito nel rispetto di quanto previsto ivi previsto, fatto salvo ogni successivo controllo sulla relativa osservanza.

3. Per quanto non previsto nel presente provvedimento, restano confermate le disposizioni di cui all’ Ordinanza n. 48 del 17 maggio 2020, pubblicata sul BURC n.107 di pari data. E’ del pari confermata l’Ordinanza n.49 del 20 maggio 2020, pubblicata sul BURC n.111 di pari data.

4. Ai sensi di quanto disposto dall’art. 2 del decreto legge n.33 del 16 maggio 2020, salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’articolo 650 del codice penale, le violazioni delle disposizioni del presente provvedimento sono punite con la sanzione amministrativa di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19 (pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000).

Nei casi in cui la violazione sia commessa nell’esercizio di un’attivita’ di impresa, si applica altresi’ la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attivita’ da 5 a 30 giorni. 5. La presente ordinanza è comunicata, ai sensi dell’art.1 , comma 16 decreto -legge 16 maggio 2020, n.33 al Ministro della Salute ed è notificata all’Unità di Crisi regionale, ai Comuni, alle Prefetture, alle AASSLL, alle Capitanerie di Porto, alle Camere di Commercio ed è pubblicato sul sito istituzionale della Regione Campania, nonché sul BURC. Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Questa e’ la prova che ha fatto solo ammuina e teatrino….mo tutto normale….solo le multe sono vere….sparisci che oltre ai danni economici….anche d immagine…..ARLECCHINO

  2. La parte che parla di prenotazione delle spiagge libera mi fa proprio ridere. Proprio ieri il Sindaco di Castellabbate parlava di app, prenotazioni etc. Domanda: Andreste in un posto dove non avete la sicurezza di farvi un bagno in grazia di Dio? La risposta è no. Ergo si perderanno soldi di parcheggio, lidi, bar, etc. Poi la seconda parte più bella è la turnazione e li siamo a livello di Zelig.

  3. Io ritengo che Zelig lo abbiate tutti voi cialtroni da tastiera nella testa. La vostra necessità di autiesaltazione non vi fa comprendere che nel mondo ad oggi ci sono 5 milioni di contagiati e che se non vengono messe in atto misure di sicurezza i casi, in considerazione della presenza contemporanea di più persone nello stesso luogo a distanze minime, raddoppierà no.
    Non so quale lingua bisogna usare per farvelo comprendere.

  4. Vedo che De Luca si è risvegliato e convertito al modello del Nord!!!!!!! Era ora che si apre il turismo in Campania, ed era ora che noi del Nord possiamo venire in vacanze e spendere i nostri soldi

  5. Amico runner, ma la cosa più bella(anzi triste) è il popolo mascherina-paravento-spione, che crede ancora al ciuccio che vola e beeeeeeee

  6. a tutti quei beoti che credono che il covid-19 sia una montatura gli auguro che vengano contagiati e dopo una lunga sofferenza liberino il mondo della loro inutile presenza.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.