Salerno: scattano i controlli sui punti sensibili della città

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Il Prefetto Russo ha presieduto stamani, in videoconferenza, una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocato allo scopo di rimodulare il sistema dei controlli sul territorio per assicurare il rispetto delle misure anti-Covid al fine di responsabilizzare i cittadini all’adozione di comportamenti rispettosi dell’obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuale (mascherine, mantenere il distanziamento sociale ed evitare “assembramenti”.

Il Prefetto, alla presenza del Sindaco di Salerno, dei vertici delle Forze di Polizia e del Comandante della Polizia Municipale di Salerno, ha ricordato la particolare attenzione che il Legislatore nazionale e il Presidente della Regione Campania hanno rivolto al tema, allo scopo di evitare che condotte irresponsabili aumentino il rischio di contagi, resi possibili laddove non si rispettino le regole della vita sociale nei tradizionali luoghi di aggregazione.

E, difatti, la stessa Regione Campania ha disposto, in modo più restrittivo rispetto alle disposizione nazionali, la chiusura alle ore 23,00 dei locali (bar, baretti, vinerie, ecc.).

L’intensificazione dei servizi di vigilanza delle Forze di Polizia Statali e della Polizia Municipale nei “punti sensibili” del Capoluogo, come il lungomare e il centro storico, che attraggono salernitani e cittadini provenienti anche da altre province, sono state le misure disposte nel corso del Comitato.

Il prossimo fine-settimana, pur confidando nella responsabile condotta finora dimostrata dalla cittadinanza, al fine di evitare possibili “assembramenti” e fare in modo che la socialità si svolga nel rispetto delle regole a tutela della salute, anche pattuglie a piedi presidieranno i luoghi di maggiore aggregazione, anche con il supporto del contingente dell’Esercito Italiano, già impiegato in queste settimane nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio e ulteriormente incrementato, a partire da oggi, di altre 18 unità.

“Ora più che mai, con la  progressiva ripresa delle attività produttive commerciali e con il graduale allentamento delle misure, occorre profondere il massimo impegno per non vanificare gli sforzi compiuti sinora dalle Istituzioni, dalle Forze di Polizia e dall’intera cittadinanza della provincia di Salerno”, ha sottolineato il Prefetto Russo.

Ha fortemente richiamato la necessità di mantenere alta l’attenzione in questa delicata fase della gestione emergenziale, in cui le regole della mobilità sono mutate e, di conseguenza, potrebbe aumentare il rischio di fenomeni di delittuosità comune e criminalità diffusa.

Su tale tema ci si è concentrati in relazione ad alcuni episodi verificatisi nel comune di Scafati e, alla presenza del Sindaco, si è convenuto sulla necessità di potenziare l’attività di vigilanza, anche in questo caso con la possibilità di pattugliamento “a piedi”, per incrementare i livelli di sicurezza della cittadinanza.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Che buffonata!!! Mascherine-museruola. Illegittimità dell’ordinanza. Violazione di legge palese (art. 3 D.L. 19/2020) senza ovviamente contare gli illeciti penali. Abuso di potere, minacce ed altro. E voi, giornali compresi, ancora a fare pubblicità a ‘ste stronzate??? Sindaco di Salerno, le norme le conosce??? De Luca, mi sembra di no. E i cittadini nemmeno a parlarne. Prefetto dovrebbe intervenire. Misure vanno eliminate immediatamente. Altro che bene dei cittadini! Non solo sono illegittime ma anche inutili (per strada) e pericolose. Vi meritate una bella denuncia penale per omicidio in caso di tragedie… con mascherina indossata al momento del collasso di qualcuno. Gente stupida che avalla pure questa vagonata di stronzate. Bah!

  2. C’è delinquenza, prostituzione, malaffare e criminalità a Salerno… concentratevi su quello! Basta con questo regime, siamo stufi della vostra inadeguatezza!
    Adesso state esagerando!

  3. Ma quando finirà questa storia, se finirà ,Si faranno lo stesso i controlli? Verso ladri,spacciatori,
    parcheggiatori abusivi,camorristi,venditori abusivi,prostitute,truffatori di persone anziane,pirati della strada,bulletti semicamorristi di quartiere,gente che guida parlando al cellulare,asenteisti al lavoro,disturbatori della quiete pubblica…e non me ne ricordo più,ma ce ne sono ancora. altri che
    negli anni,come questi stanno rendendo “grande” Salerno,quasi una metropoli.Fateli i controlli,
    ma fateli sempre,non solo per qualche multa.

  4. Mi sembra che i vigili non sono i giro per i controlli che salvaguardano la salute e il rispetto delle regole da parte dei cittadini.vogliono fare solo multe.perché cosi gli è stato ordinato.premesso che la mascherina è obbligatoria.ma non hanno un minimo di buon senso.cosi è.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.